menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bione, Zamperini e De Corato al campo dei giostrai: "Questa situazione non è normale"

I Consiglieri comunale e regionale denunciano la situazione: "Il Comune deve prendere provvedimenti"

«Questa situazione non è normale in una città come Lecco, il Comune deve adottare degli accorgimenti per evitarla»: con queste parole il Consigliere regionale Riccardo De Corato (FdI), commenta la situazione del campo dei giostrai "parcheggiati" al Bione ormai da tempo.

Sul posto con lui, durante la mattinata di oggi 27 maggio, anche il Consigliere comunale e collega di partito Giacomo Zamperini, tornato al campo dopo il sopralluogo dello scorso novembre per verificare la situazione a 6 mesi di distanza.

Una situazione che però non sembra cambiata: dopo lo "sgombero" per fare posto alle giostre, avvenuto ad aprile, la famiglia Blegi con i suoi camper è tornata nel parcheggio, e i disagi già esistenti, sia per gli "accampati", sia per i frequentatori del centro sportivo, sembrerebbero rimasti gli stessi.

«Abbiamo riscontrato evidenti situazioni di pericolosità e degrado - ha dichiarato in merito Zamperini - cumuli di rifiuti abbandonati, bombole di gas lasciate sotto le intemperie, cavi elettrici scoperti, lavatrici che scaricano a terra, utilizzo "improprio” delle fognature e addirittura un tubo dell’acqua comunale con una perdita enorme del quale già sei mesi fa avevamo denunciato la presenza… Quanto spreco di acqua e di soldi pubblici per le casse del Comune di Lecco! Abbiamo notato anche degli animali tenuti in gabbia e un pollo smagrito legato ad un albero. Maltrattamento di animali e pericolo per la salute delle persone. Fratelli d'Italia si batterà strenuamente perché venga trovata al più presto una soluzione che possa garantire il rispetto delle regole e la tutela per i cittadini. I nomadi dicono di essere cittadini italiani e lecchesi? Bene, allora i servizi sociali si occupino di questa situazione come farebbero con qualsiasi altro lecchese in difficoltà. Il principio è che se sei nomade devi "nomadare", ti devi spostare: ormai sono più di 3 anni che la situazione peggiora sempre di più. Non arretreremo di un centimetro su quello che crediamo essere uno degli aspetti fondamentali per favorire con serenità la pace sociale e la reciproca convivenza: il rispetto degli altri e delle regole. Continueremo quindi a insistere con forza finchè il campo non sarà sgomberato e chiuso definitivamente».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Allegati

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento