Fondazione Monastero del Lavello, cercasi nuovo componente per il Cda

Avviso pubblico del Comune di Calolzio per individuare una figura da inserire nel direttivo che si occupa di promuovere l'importante luogo culturale e religioso in riva all'Adda

Il monastero di Santa Maria del Lavello a Calolziocorte.

Cercasi nuovo componente per il Cda del Lavello. Il Comune di Calolziocorte dovrà infatti provvedere presto alla designazione di un proprio rappresentante all'interno del Consiglio di Amministrazione della Fondazione “Monastero di Santa Maria del Lavello”. Le persone interessate possono proporre la propria candidatura presentando apposita domanda indirizzata al sindaco Marco Ghezzi. Le domande dovranno essere inviate al Comune di Calolziocorte - Ufficio Protocollo Generale, piazza Vittorio Veneto n. 13, entro il termine perentorio delle ore 12.30 del 4 marzo 2019.

Giovane studente calolziese premiato alla Camera dei Deputati

Come illustrato nell'Avviso pubblico diffuso dagli uffici municipali, le proposte di candidatura devono essere accompagnate: 1) Dal “curriculum vitae “ da cui si possa dedurre il possesso dei requisiti di competenza ed esperienza tecnico professionale e amministrativa in relazione alla carica da ricoprire; 2) Dalla fotocopia di un valido documento d’identità. Ulteriori informazioni e la documentazione sono disponibili sul sito comunale nella sezione Amministrazione Trasparente - Bandi di gara e contratti aperti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente sull'A9: morto Claudio Zara, Direttore Sanitario di Synlab San Nicolò Como e Lecco

  • Ristoratori egiziani donano l'incasso all'ospedale di Lecco: «Il nostro grazie alla vostra sanità»

  • Gli occhi della Prefettura sul "Cermenati": messi i sigilli con "un'antimafia" al bar del centro

  • Bimba nasce prematura in casa, intervento dei soccorsi a Vendrogno

  • Scomparso 25enne residente nel Lecchese, attivate le ricerche

  • Mapello: tragedia sui binari, uomo muore dopo esser stato investito dal treno

Torna su
LeccoToday è in caricamento