rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Altro "no" / Acquate - Malnago - Falghera - Deviscio / Corso Promessi Sposi

Forestali di Lecco e Como insieme? “Nessun accorpamento o riduzione delle forze”

Incontro tra il prefetto De Rosa e il presidente Hofmann per fare il punto della situazione dopo la comunicazione arrivata ai Comuni

Anche dalla Prefettura fiocca la smentita sul paventato accorpamento dei Carabinieri Forestali di Lecco e Como. Nella mattinata di mercoledì 19 gennaio il prefetto Castrese De Rosa ha ricevuto il neoeletto presidente della Provincia Alessandra Hofmann: i due hanno fatto il punto della situazione in merito alla sopracitata soppressione del Gruppo Forestale Carabinieri di Lecco.

Durante l’incontro De Rosa ha chiarito a Hofmann che la novità ordinativa introdotta il 10 gennaio scorso dall’Arma dei Carabinieri non comporta, di fatto, alcuna soppressione di presidi dell’Arma Forestale, poiché rimane immutata sul territorio lecchese la presenza delle 4 Stazioni dei Carabinieri Forestali (Lecco, Barzio, Dervio e Margno), nonché del Nipaf (Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale e Forestale) rintracciabile nella città capoluogo.

L’unica novità sostanziale riguarda l’incarico di Comandante del Gruppo di Lecco che è stato soppresso; già prima del 10 gennaio la posizione dirigenziale era in capo al medesimo Comandante del Gruppo CC Forestale di Como, che comandava ‘a scavalco’ anche quello di Lecco.

“La riorganizzazione introdotta - ha sottolineato il prefetto De Rosa a margine dell'incontro - è meramente gerarchica-gestionale e del tutto interna all’Arma dei Carabinieri, e non apporta alcuna diminuzione in termini di uomini, mezzi, caserme, competenze operative, ispettive, investigative e preventive in materia ambientale”.

L'allarme e la smentita

Erano stati i Civici, lo scorso 15 gennaio, a far scattare l'allarme: “È stato comunicato ai comuni che il Gruppo Carabinieri Forestale di Lecco è stata soppresso ed è stato accorpato a quello di Como. Pur non entrando nelle dinamiche autonome dei corpi militari, ci permettiamo di eccepire che si tratta di una perdita di autonomia del Lecchese, l'ennesima di questi ultimi anni”. Successivamente era arrivata la prima smentita, affidata al segretario provinciale della Lega Daniele Butti: “Il Capo di Stato maggiore dei Carabinieri ha specificato come l'accorpamento tra Como e Lecco riguardi la sola figura del comandante provinciale e che l'attuale organico dei Carabinieri Forestali resterà invariato”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forestali di Lecco e Como insieme? “Nessun accorpamento o riduzione delle forze”

LeccoToday è in caricamento