rotate-mobile

Il calcio dice «basta!» alla violenza sulle donne: il Lecco posa di fronte al murales

Le giocatrici e i giocatori della storica società bluceleste si sono fatti immortalare di fronte all'opera, dotata di Qr Code: ecco come funziona

Anche lo sport prende posizione. Giovedì 25 novembre si terrà la Giornata mondiale per l’eliminazione della violenza contro le donne: un appuntamento che a Lecco si vive anche attraverso il murales realizzato a poca distanza dallo stadio “Rigamonti-Ceppi”; dipinto a fine luglio dall’artista Elisa Veronelli sulla cinta muraria della famiglia Pontiggia, voluto e finanziato da Appello per Lecco, è dotato di un Qr Code che, grazie alla scansione eseguita con un qualunque smartphone, fornisce utili e concrete informazioni sul tema della violenza sulle donne nelle sue varie sfaccettature, sulla rete antiviolenza come accedervi e muoversi. Si tratta di un’opera permanente sulla quale c’è il patrocinio della Commissione pari opportunità del Comune di Lecco.

murales-calcio_lecco-violenza-donne-24 novembre 20214-2

Nel pomeriggio di mercoledì 24 novembre i giocatori della Prima Squadra della Calcio Lecco 1912, sia maschile che femminile, hanno posato per una foto di fronte all’opera, accompagnati dal Direttore Generale Angelo Maiolo, da Corrado Valsecchi, tra i fondatori di Appello per Lecco oltre che già assessore comunale a lavori pubblici e patrimonio, e da Marialuisa Reatti.

murales-calcio_lecco-violenza-donne-24 novembre 20211-2

Sullo stesso argomento

Video popolari

Il calcio dice «basta!» alla violenza sulle donne: il Lecco posa di fronte al murales

LeccoToday è in caricamento