menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tariffazione puntuale, la sperimentazione nell'Oggionese rimandata al post-epidemia

I sei Comuni nei quali la differente misurazione dei rifiuti sarebbe dovuta partire il 1° luglio hanno deciso di rimandarla al 1° ottobre: «Ora condizioni non ottimali»

La tariffazione puntuale rimandata in autunno, quando la speranza è che l'epidemia causata dal virus Covid-19 possa essersi esaurita.

I sei Comuni della provincia di Lecco nei quali questo differente metodo di gestione del misurazione dei rifiuti sarebbe dovuto partire come sperimentazione - Colle Brianza, Dolzago, Ello, La Valletta Brianza, Oggiono, Santa Maria Hoè - hanno annunciato la proroga delle tempistiche. «L'avvio della "misurazione puntuale" dei rifiuti è una priorità delle nostre Amministrazioni comunali, che si stanno impegnando nell'incentivare comportamenti volti alla riduzione degli sprechi e a una sempre maggiore raccolta differenziata, favorendo il principio dell'economia circolare e migliorando l'ambiente in cui viviamo» spiegano i sindaci dei sei paesi in un comunicato congiunto.

Sei Comuni fanno da apripista alla tariffazione puntuale di Silea

«Per il successo di ogni nuova iniziativa è indispensabile partire nelle migliori condizioni e, a nostro avviso, nel particolare periodo che stiamo attraversando non crediamo ci sia nelle nostre case lo stato d'animo ottimale; le attuali incertezze legate alle misure di sicurezza per il contenimento del Covid-19 potrebbero inoltre non permetterci di avviare questa attività mettendo in campo le soluzioni ipotizzate. Seppur pronti a livello organizzativo e operativo, abbiamo dunque ritenuto più giusto posticipare la data di avvio del nuovo servizio di raccolta, inizialmente previsto per il 1° luglio, al 1° ottobre prossimo, affinché questa novità possa essere colta e vissuta in tutto il suo valore dai nostri concittadini».

Coronavirus, il punto. Il Lecchese sfiora la "quota zero" per tamponi positivi

«Confidiamo che, per quella data, potremo partire in un clima di maggiore serenità e normalità per compiere insieme questo ulteriore passo in avanti, in un percorso che porterà significativi vantaggi a tutto il nostro territorio - concludono gli amministratori - Nei prossimi mesi verrà effettuata la comunicazione adeguata per spiegare nel dettaglio tutte le informazioni inerenti il nuovo servizio».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cos'è il lasciapassare per uscire dalla Lombardia e spostarsi tra regioni

Attualità

Le 10 meraviglie architettoniche da scoprire nel Lecchese

Attualità

Si prenota per il vaccino anti-Covid, poi rinuncia: «Ho paura»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento