rotate-mobile
Il punto / Centro storico / Piazza Giuseppe Garibaldi

Comune di Lecco, gli atti confermano: “36 milioni per sistemare l'ex ‘Popolare’”

L'accesso agli atti porta definitivamente alla luce il carteggio tra Palazzo Bovara e il Politecnico

Fino a 36,5 milioni di euro. È la cifra, stimata, che servirebbe per sistemare l'ex casa della Banca Popolare di Lecco prima e della Deutsche Bank poi, lasciata libera a settembre 2011 e da allora entrata in un progressivo stato di degrado. Quell'immobile proposto dopo l'indagine di mercato avviata dall'amministrazione a novembre 2021, il cui acquisto costerebbe circa undici milioni di euro. Il che porterebbe l'operazione immobiliare a costare una cifra monstre non lontana dai 50 milioni di euro.

Le cifre riferite dalle indiscrezioni di stampa, relative alla discussa comunicazione informale fatta dal Politecnico a Palazzo Bovara, sono state confermate dalle minoranze consiliari, che in questi giorni hanno depositato due richieste di accesso agli atti sul tema della nuova sede del Comune di Lecco. La prima, “peraltro reiterata, relativa alla possibilita? di ricevere, in via riservata, da documentazione riguardante la notifica della Procura della Corte dei Conti inoltrata al Comune dalla Magistratura contabile, la seconda per prendere visione del carteggio tra Politecnico e Comune sempre a proposito della nuova sede”, spiegano attraverso una nota congiunta.

36,5 milioni per sistemare il nuovo Comune?

“Fermo restando che siamo obbligati, nostro malgrado, a ricorrere allo strumento dell’accesso agli atti per essere informati, la documentazione relativa alla seconda richiesta mostra che le risposte del sindaco in consiglio comunale alle nostre domande non solo non sono state evase, ma addirittura reticenti. Il Politecnico, pur senza citare il sito, fa riferimento a un edificio 10.000 mq e a un quadro economico tra i 32 e i 36,5 milioni di euro per la progettazione, ristrutturazione, bonifica, ottimizzazione energetica e le spese di carattere generale. Informazioni molto diverse da quelle riferite in Consiglio dal sindaco e molto simili, se non uguali, a quelle cha abbiamo letto sul quotidiano locale. Il sindaco deve rendere conto del suo modo di operare, del perche? omette nella sua risposta in una sede istituzionale i probabili costi dell’operazione, citando solo i preventivi per studi e analisi senza nemmeno chiarire chi paghera? i costi delle parcelle”, spiegano nel dettaglio i consiglieri di minoranza.

“Come consiglieri abbiamo il compito di vigilare controllare, di pretendere trasparenza sempre ma ancor di piu? in occasione di operazioni che potrebbero segnare e condizionare la gestione finanziaria del Comune per diverse consiliature - concludono -. Auspichiamo pertanto da parte del Sindaco e della giunta un deciso cambio di rotta sulle modalita? di relazione con i consiglieri”.

La replica del Comune di Lecco

Riceviamo e pubblichiamo la replica dell'amministrazione comunale:

“Buongiorno,
in relazione a quanto pubblicato dalla vostra testata all’interno dell’articolo “Comune di Lecco, gli atti confermano: “36 milioni per sistemare l’ex ‘Popolare’” del 3 maggio 2022, l'Amministrazione si trova in obbligo di dover precisare che, diversamente da quanto riportato, le cifre restituite non fanno riferimento a una stima relativa allo specifico immobile citato, bensì a un mero importo convenzionale-parametrico utile al solo scopo di redigere un preventivo di spesa da parte del Politecnico di Milano. Ciò con preciso riferimento alle seguenti affermazioni: “gli atti confermano”, “È la cifra, stimata, che servirebbe per sistemare […]”, “le cifre riferite dalle indiscrezioni di stampa […] sono state confermate”. Pertanto le risultanze di calcolo ipotizzate (“fino a 36,5 milioni di euro”, “cifra […] non lontana dai 50 milioni di euro”) e riportate come “confermate” sono da ritenersi infondate in quanto frutto di calcolo parametrico e non relative allo specifico immobile menzionato sia nel titolo sia all’interno dell’articolo stesso.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comune di Lecco, gli atti confermano: “36 milioni per sistemare l'ex ‘Popolare’”

LeccoToday è in caricamento