menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto comoeilsuolago.it

Foto comoeilsuolago.it

Pietro Vassena, inventore di Malgrate

Un inventore geniale, affascinato dalla tecnologia. Ecco la storia

Il geniale inventore Pietro Vassena, nacque a Malgrate il 21 aprile 1897. Fin da ragazzo progettò strumenti utili per le officine meccaniche della zona del Lecchese. Negli anni trenta progettò i primi motori fuoribordo per piccole imbarcazioni, le prime bici a motore, ed elaborò gli Acquascooter. Nella stessa epoca brevettò i rivoluzionari Skivass, una via di mezzo tra sci e canoa, utilizzati per muoversi e scivolare sull'acqua. 

Nel 1940 Pietro Vassena ottenne la laurea honoris causa in Ingegneria dell'università Politecnico di Milano. Il 12 marzo 1948 entrò nei libri di storia grazie al suo progetto più importante: il sommergibile Batiscafo C3.

Vi siete mai chiesti chi e come ha misurato la profondità del nostro lago di Como? 

Nella acque del lago di fronte ad Argegno (il punto più profondo del Lario) in compagnia del collaboratore Nino Turati, Pietro Vassena si immerse con il suo Batiscafo C3, arrivando a toccare il fondo del lago di Como, a una profondità di 412 metri, stabilendo il record mondiale d'immersione. Nessun sommergibile era mai arrivato a quelle profondità, fu un evento di portata mondiale. Purtroppo nel novembre del 1948 vide inabissare il suo sommergibile nel mare di Capri, fu per lui una ferita profonda anche se fortunatamente l'immersione era senza equipaggio. Nella sua vita registrò trentatré brevetti, morì a Malgrate il 21 maggio 1967 non riuscendo a completare la realizzazione del suo sogno: il motore a idrogeno.

Lecco, in zona del monumento ai Caduti, gli ha dedicato un monumento, raffigurante il suo volto in bronzo.

Quali sono le invenzioni di Pietro Vassena?

  • bicicletta a motore, realizzata alla ditta Faini, dove lavorava
  • gasogeno, alimentato a legna e carbonella, da applicare agli automezzi per ovviare alla mancanza di carburante
  • i primi motori fuoribordo italiani, tra i quali il famoso Elios33, che si riponeva in una custodia di violino
  • batiscafo C3, sommergibile italiano e “primo mezzo sottomarino di pace, per ricerche scientifiche” come registrato nel U.S. Navy Register
  • “Grillo volante”, una macchina che avrebbe dovuto navigare sull’acqua e muoversi sulla terraferma
  • i primi go kart
  • le moto d’acqua
  • gli snow kart
  • gli Skivass, con i quali si poteva camminare sulle acque e con i quali arrivò a Bellagio nel 1963 per presentarsi a sorpresa al presidente americano John Kennedy 
  • la prima sveglia realizzata interamente in plastica trasparente, attualmente esposta al Museo Swatch di Ginevra
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento