menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto giteinlombardia.it

Foto giteinlombardia.it

Villa Bertarelli Galbiate, dimora signorile dell'800

Tra le dimore storiche più affascinanti della provincia di Lecco, con i suoi giardini e la sua posizione privilegiata

Villa Bertarelli si trova nel Parco Regionale del Monte Barro a Galbiate, ed è un vero esempio di eleganza, caratterizzato da forme architettoniche armoniose e simmetriche. 

L'edificio gode di una posizione privilegiata, infatti è un fantastico balcone che sembra abbracciare i laghi Briantei di Annone e Pusiano, visibili già dall’entrata principale

È sede dell’Ecomuseo dei Monti e dei Laghi Briantei e del Distretto Culturale del Barro.

Storia

La Villa, dimora signorile dell'alta borghesia milanese del sette-ottocento, nota per la sua raffinata architettura e per il suo notevole giardino, si affaccia sul versante occidentale di Galbiate.

Attestata fin dal 1721, e destinata a luogo di villeggiatura e di svago, ospitò anche artisti e letterati famosi, fra i quali il poeta Carlo Porta.

Villa Bertarelli è una preziosa Villa del 700, impreziosita con fregi a rilievo, colonne di granito e balaustre in ferro battuto. Non dimentichiamo i giardini, di particolare pregio e parte integrante della villa, composti da circa 7000 mq distribuiti su quote diverse, a elevata biodiversità, grazie alla varietà di specie arboree presenti. 

La villa e i giardini sono di proprietà del Comune di Galbiate e del Parco Monte Barro e tutelati (DL 42 / 2004 ) come bene di interesse pubblico, "parte costitutiva dell'identità nazionale".

Per accedere durante le visite guidate programmate occorre prenotare.

Per informazioni scrivere a: info@parcobarro.it

Villa Bertarelli  Via Bertarelli, 11 – 23851 Galbiate – Lecco

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento