I giocatori del Cs Abbadia ricordano l'indimenticato mister e volano in semifinale

I ragazzi della Open Eccellenza espongo uno striscione per Angelo Lafranconi, scomparso un anno fa, poi rimontano uno svantaggio di quattro reti. Martedì la sfida al Bellano

I ragazzi di Abbadia Lariana vincono e volano in semifinale nel ricordo del loro indimenticato mister. Venerdì sera la squadra del Centro Sport Abbadia che milita nel campionato Open Eccellenza del Csi ha trionfato nella partita valida per i quarti di finale, battendo il Lecco Alta 6-4 dopo un'incredibile rimonta da 0-4, trovando così il 13° risultato utile consecutivo in stagione.

Il risultato ha sorriso agli arancioblu ma la cosa più bella è stata lo striscione realizzato ed esposto dai giocatori per ricordare Angelo Lafranconi (con la scritta "Ciao mister" e la foto), scomparso nel luglio 2018, indimenticato mister del Centro Sport Abbadia. Un'iniziativa che ha reso ancora più orgogliosi mister Valerio Valassi, il vice Roberto Proserpio, Maurizio "Ben Johnson" Santi e tutti i collaboratori.

Abbadia Lariana piange il suo "mister"

Nelle semifinali, che si svolgeranno martedì sera a Laorca, la squadra di Abbadia incontrerà il Csi Bellano. L'eventuale finale è in calendario venerdì dalle 20.30 Da segnalare che nei giorni scorsi la squadra Juniores del Cs Abbadia ha vinto il proprio campionato imponendosi in finale 5-4 sulla Virtus Bellano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Valgreghentino: giovane giardiniere muore travolto da un escavatore

  • Tragedia nel Comando della Polizia Locale: colpo di pistola, muore un giovane agente

  • Le regole per Natale 2020: cosa succede con gli spostamenti tra regioni, il coprifuoco e il cenone

  • Coronavirus, la Lombardia chiede la zona arancione dal 27 novembre

  • «Ho investito in sport e prevenzione, sbagliato il lockdown nei confronti di attività come la mia»

  • Controlli anticovid nel Lecchese: due esercizi lecchesi vengono chiusi, nove i cittadini sanzionati

Torna su
LeccoToday è in caricamento