rotate-mobile
Calcio Castello / Via Don Giuseppe Pozzi, 6

Via Tacchinardi, dentro Foschi: a Lecco è iniziata una nuova era

Andata in archivio la prima scelta tecnica dopo la sconfitta con la Pro Sesto, il patron Di Nunno ha scelto il nuovo allenatore

Dopo Alessio Tacchinardi, a Lecco torna Luciano Foschi. Ex giocatore degli Anni Novanta (1994-1996), "Lucio" ha fatto ritorno in quella che è già stata la sua casa. Il nuovo tecnico bluceleste, ufficialmente in carica dopo tre giorni di lavoro già andati in archivio, ha preso il posto dell'allenatore uscente già nel corso della mattinata di domenica e sta preparando la sfida di sabato pomeriggio (14.30) con il Mantova. Il tecnico di Albano Laziale ha schierato i blucelesti con il 3-5-2 nei due tempi disputati contro la Primavera di mister Roberto Mastrolonardo nel pomeriggio di mercoledì, mischiando le carte tra potenziali titolari e coloro che finora hanno rappresentato le seconde linee. A segno Mattia Sangalli nel corso del primo tempo con una bella volée in mischia e Pinzauti nel corso della ripresa anche grazie a una precisa sponda di Eusepi. Buona la gamba di Giorgio Galli, che dà l?impressione di potersi candidare per, finalmente, far rientro in campo dopo il lunghissimo stop iniziato a gennaio a causa della rottura del legamento crociato avvenuta sul campo della FeralpiSalò. Lavoro personalizzato per Doudou Mangni, Carlo Ilari, Ermes Purro e Mattia Tordini. Buone impressioni anche per quanto riguarda la seconda squadra bluceleste, che sabato debutterà sul campo del temibile Südtirol.

L'annuncio ufficiale

Calcio Lecco 1912 è lieta di comunicare l?arrivo di Luciano Foschi come nuovo allenatore della Prima Squadra bluceleste. Luciano Foschi nasce ad Albano Laziale (RM) il 3 luglio 1967 e comincia la sua avventura da giocatore nel settore giovanile della Lazio. Di ruolo centrocampista, nella sua carriera ha vestito diverse maglie tra cui quella dell?Olbia, del Rimini, della Viterbese e, in particolare, quella del Lecco dove in due stagioni ha collezionato 66 presenze e 8 gol. Ad Olbia si conclude la sua prima carriera da calciatore e comincia la seconda da allenatore, nella stagione 2001/2002. Successivamente guida diverse squadre tra cui Novara, Ancona, Teramo, Reggiana, Torres, Alessandria e Savona. Nel 2011/12, al Chievo Verona, è collaboratore tecnico di Mimmo Di Carlo in Serie A ed in seguito torna ad essere primo allenatore sulle panchine di Pordenone e Renate (dove riesce a condurre i brianzoli ai primi storici playoff in Serie C). Le esperienze più recenti sono invece alla guida del Livorno (2018/19) e del Ravenna (2018/19 e 2019/20) mentre nel 2021 siede per qualche settimana sulla panchina del Carpi, rassegnando poi le dimissioni. Da allenatore, ha conquistato un campionato di Serie D con l?Olbia nel 2002 e una promozione in C1 col Novara nel 2003.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Tacchinardi, dentro Foschi: a Lecco è iniziata una nuova era

LeccoToday è in caricamento