menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Carpe Diem Calolzio partita sfortunata contro Milano3, esce sconfitta 65 a 63

Ieri, mercoledì 15 ottobre, nel turno infrasettimanale la Carpe Diem Calolzio è stata sconfitta dai locali del Milano3 per 65 a 63.

Carpe Diem Calolzio - Milano3: 65 - 63

Carpe Diem Calolzio: Motta, Paduano 8 , Meroni 14, Brambilla 4, Milan 5, Corbeta 10, Cesana 2, Giacchetta 6, Rusconi, Bassani 14

Milano3 : Delmenico 2 , Tandoi 4, Giocondo 17, Abante, Iacono7, Anzivino 8, Mori, Colombo 22, Picco 3, Soresina 2.

Partita sfortunata per la Carpe Diem Calolzio che ieri, mercoledi 15 ottobre, nel turno infrasettimanale la è stata sconfitta dai locali del Milano3 per 65 a 63. Tuttavia finalmente si è vista una squadra che ha lottato con il cuore e con la tecnica per tutti i 40 minuti, imponendo il proprio gioco con efficacia e personalità.

Infatti Calolzio ha guidato la partita per 38 minuti su 40 , cedendo solo nei minuti finali e , forse , non completamente per colpe proprie. All'inizio la squadra di coach Pasqua si portava subito avanti per 6 a 0 e15-10, chiudendo il primo quarto avanti di ( 17-15). Sugli scudi Meroni, sicuramente autore della miglior prestazione stagionale, Bassani e Paduano. L'inerzia per i lecchesi proseguiva anche nel secondo quarto, giocato con estrema autorità, tanto è vero che si chiudeva sul punteggio di 37-31 per Carpe Diem.

Il vantaggio arrivava durante il terzo quarto anche in doppia cifra, 41-31 al 22' minuto e 44-34 al 25', per poi ridursi , causa le solite palle perse , a soli 5 punti al terzo intervallo, chiuso sul 51-46. Nel quarto tempo i milanesi buttavano la gara in bagarre, situazione mal gestita dagli arbitri, e alla lunga questo modo di interpretare la partita pagava, portando milano3 avanti per la prima volta in partita , 53 a 52 al minuto 37'.

I minuti finali sono stati emozionanti , non tanto per il livello del gioco ( e dell'arbitraggio ),pieni di errori, ma per l'alternarsi del punteggio che però alla fine vedeva premiati i milanesi per 65 a 63. Chi vince ha sempre ragione però mai come stavolta la Carpe Diem Calolzio, sul campo di una delle favorite del girone, avrebbe meritato il successo, per come ha tenuto
il campo con autorità e anche si sono viste , specie nei primi due quarti, delle belle giocate. Tra i singoli si sono distinti, come dicevamo Meroni e Bassani, autori entrambi di 14 punti, ben supportati  da Corbetta e Paduano con segnali di
crescita anche per Brambilla.

Non è usuale da queste colonne citare l'operato degli arbitri, però fa dispiacere vedere all'opera una coppia di arbitri di così scarsa personalità e che non hanno saputo gestire adeguatamente i roventi minuti finali della partita.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento