Sport

Marco Redaelli conquista il titolo italiano di Bmx

Al Campionato italiano Bmx a Creazzo Marco Radaelli conquista l'ennesimo tricolore, con l'atleta garlatese impegnato anche il fratello Luca, agli europei in terra danese.

Foto bmxr.it

Ventun società presenti, con 330 riders al via. Siamo a Creazzo, località veneta, sede del più importante evento del calendario nazionale per quanto concerne la bmx. Il sodalizio meratese era presente con dodici atleti.

Ottima la prestazione generale dei dodici atleti lecchesi,  considerato che a fine manifestazione, il Biciaio Merate, è stato premiato come sesto  team d’Italia, nella speciale classifica a squadre. Veniamo ai risultati.  
Hanno raggiunto la finale Alessandro Armonti, che dopo aver disputato un’ottima semifinale, nella finalissima dei G3 (9 anni) qualifica al settimo posto causa una caduta. Nei G5 (11 anni)  due atleti lecchesi entrano in finale A. Massimo Ravasio ottiene uno splendido quarto posto. Lo lasciamo per ultimo. Marco Radaelli centra per il terzo anno consecutivo il titolo italiano, trionfando nella categoria G5 (11 anni). Straordinaria performance per il garlatese.

Si  sono fermati ai quarti di finale Giulia Ghislanzoni ed Andrea Magalini nei G4 (10 anni),  Lorenzo Corti nei G3 (9 anni) e Lorenzo  Ravasio negli Esordienti (13/14 anni) .

Da segnalare le splendide prove offerte  da Simone Carenini ed Alessandro Gadosa che ha centrato la a finale B dei G3 (9 anni) conquistando rispettivamente il quarto e quinto posto . Bravo anche Stefano Riva quarto nella finale B dei master junior (17/18 anni).

Decisamente ottima la prova del garlatese Luca Radaelli terzo nei Cruiser categoria Allievi (15/16 anni).
Prossimi impegni importantissimi per Luca Radaelli e Marco Radaelli che nel fine settimana saranno impegnati al campionato Europeo assoluto a Roskilde in  Danimarca.

Al Sestriere (TO) di scena la prima edizione dell'Assietta Legend, la marathon corsa sulle montagne incastonate tra l'alta Val di Susa e la Val Chisone arrivando fino a cima Ciantiplagna ad oltre 2750 mt. con un tracciato di ben 85 km. La gara assegnava punti per quanto concerne  i circuiti del Trek Zerowind e del Marathon Tour.

Grande prova di Luca Paniz che chiude quindicesimo assoluto, centrando il secondo posto nella sua categoria dei master 2 (35/39). Bene anche Stefano Ghezzi 37^ assoluto e quinto nei master 3 (40/44). Nella top five di categoria anche Luigi Bonfanti (45^ assoluto) quarto nei master 4 (45/49). Al traguardo anche Simone Maggioni (177^) e Nicola Omati (304^) rispettivamente 32^ e 60^ master 3 (40/44) Sul tracciato Mediio degli 58 km Lara Caspani e Maria Pia Sala conquistano il quinto e sesto posto nella gara femminile.

Da rimarcare, infine, che Claudio Tornaghi ha conquistato il successo nella sua categoria master 1 (30/34) realizzando il quarto miglior tempo alla cronoscalata del Barro gara inserita nel circuito amatoriale del Challenger Master Lecco.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marco Redaelli conquista il titolo italiano di Bmx

LeccoToday è in caricamento