Coronavirus. La famiglia Rovati acquista 260 ventilatori polmonari per l'ospedale in Fiera

I macchinari sono stati reperiti in Cina in coordinamento con il team di Guido Bertolaso e l'Ordine di Malta e arriveranno a Milano entro la fine del mese di marzo

La famiglia Rovati, attraverso la propria holding Fidim Srl, ha acquistanto 260 ventilatori polmonari destinati al nuovo centro di terapia intensiva e sub-intensiva in costruzione presso la struttura Fiera Milano City per far fronte all'emergenza Coronavirus.

I ventilatori, per un valore di circa 2 milioni di euro, sono stati acquistati presso l'azienda cinese Beijing Eternity Electronic Technology Co. Ltd., tra i leader mondiali nella produzione di apparecchiature per centri medici di anestesia e rianimazione.
Nel momento in cui il team di Guido Bertolaso, consulente personale del presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana per l'emergenza, ha reperito sul mercato cinese i ventilatori e manifestato l'urgenza che fossero immediatamente acquistati per una rapida consegna in Italia, Fidim si è attivata per finalizzare l'operazione d'acquisto.

Progetto per ospedale hub in Fiera, quasi pronto il documento definitivo

I primi 50 ventilatori polmonari giungeranno a Milano nel corso della settimana mentre gli altri 210 arriveranno entro fine mese.
Fidim è da sempre attiva nella ricerca medica e farmaceutica attraverso la controllata Rottapharm Biotech, che in questi giorni sta valutando diversi tipi di progetti biotecnologici di collaborazione, su almeno tre fronti, nella lotta contro Covid-19: un vaccino con le tecnologie più avanzate, un trattamento anticorpale contro il virus, e una terapia innovativa per la polmonite interstiziale e la sindrome da distress respiratorio acuto causata dal virus.

«Questo acquisto, che abbiamo concluso nel giro di poche ore, - ha dichiarato Luca Rovati, amministratore delegato di Fidim ed Ospedaliere d'Italia dell’Ordine di Malta - è un aiuto concreto alla nostra regione, la più colpita dall’emergenza, per fronteggiare direttamente e rapidamente il Covid-19. Sono particolarmente orgoglioso che il nostro aiuto sia veicolato attraverso L'Ordine di Malta, una istituzione che da più di 900 anni si dedica all’aiuto delle persone che soffrono».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nel Comando della Polizia Locale: colpo di pistola, muore un giovane agente

  • Tragedia a Valgreghentino: giovane giardiniere muore travolto da un escavatore

  • Emergenza Covid: a San Girolamo chiese chiuse e Padri Somaschi in quarantena

  • Oggi a Villa San Carlo i funerali Ugo Gilardi, «Un ragazzo d'oro»

  • Le regole per Natale 2020: cosa succede con gli spostamenti tra regioni, il coprifuoco e il cenone

  • Controlli anticovid nel Lecchese: due esercizi lecchesi vengono chiusi, nove i cittadini sanzionati

Torna su
LeccoToday è in caricamento