menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il cartello affisso a Pradello

Il cartello affisso a Pradello

«Spiaggia di Pradello: 30mila euro per l'adeguamento alle norme, misure previste per l'estate. Valutiamo forme di protesta»

I giovani del gruppo #freepradello hanno incontrato il sindaco di Abbadia Lariana Roberto Azzoni. Nel frattempo il Comune di Lecco si è allineato alle scelte

Nuova puntata della vicenda che ha messo Pradello al centro della cronaca locale. Nella giornata di venerdì una delegazione del gruppo #freepradello ha incontrato Roberto Azzoni, sindaco di Abbadia Lariana, per chiedere lumi sulle recenti di norme applicate sul frequentato, soprattutto dai lecchesi, spiazzo di area verde realizzato negli Anni Novanta. I giovani hanno poi riportato quanto emerso sulla loro pagina Facebook, tramite cui divulgano gli aggiornamenti sulla vicenda.

Sono dodici i punti fondamentali della questione: «Riassumono esclusivamente le dichiarazioni del sindaco e dell’amministrazione di Abbadia - spiegano i membri del gruppo -. Preferiamo lasciare a chi ci segue eventuali commenti e ci rendiamo disponibili per chiarire dubbi e perplessità, nei limiti delle nostre attuali conoscenze. Rimandiamo invece a comunicazioni future le nostre posizioni e le forme di protesta che intendiamo adottare».

Nel frattempo il Comune di Lecco, che ha partecipato all'incontro, si è allineato ai colleghi abbadiensi, poichè le misure adottate sono ritenute l'unico modo per contingentare gli ingressi all'area e che il pagamento del biglietto serve per coprire i trentamila euro necessari per sostenere le spese di adeguamento. Ancora non c'è una data sull'entrata in vigore del ticket. La petizione creata online, nel frattempo, ha sfondato quota 1.300 sostenitori.

Pradello: incontro giovani-Amministrazione, i dodici punti

Rifacendoci a quanto riportato, dal vis à vis è emerso che:

  • "Il ticket di ingresso verrà introdotto per la necessità di far rispettare i decreti nazionali, i quali concederebbero al sindaco anche la prerogativa di chiudere il parco in caso di impossibilità di gestione dell’emergenza. Il comune di Abbadia non è in grado di affrontare i costi del contingentamento, pertanto concede al gestore del parco la possibilità di far pagare l’accesso all’area, con l’unica finalità di coprire le spese;
  • Il comune sta valutando diversi preventivi, di diverse aziende, per scegliere l’offerta migliore;
  • Le spese per il contingentamento sono valutate intorno ai 30.000€. Eventuali ricavi eccedenti questa soglia andranno al comune, che coprirà invece le spese in caso di mancato raggiungimento della suddetta soglia;
  • Il ritardo dell’introduzione del ticket per Pradello (rispetto agli altri due parchi comunali) è dovuto alla volontà dell’amministrazione di valutare i preventivi migliori e di venire incontro alle richieste dei frequentatori, in seguito alle numerose proteste;
  • È esclusa la possibilità di coprire i costi del contingentamento con i ricavi del nuovo parcheggio a pagamento;
  • Le fasce orarie probabili (anche se non ancora ben definite) in cui si pagherà sono 8-16, oppure 9-17, con possibili variazioni in base all’affluenza;
  • L’area verde non sarà mai chiusa e la capienza massima sarà intorno alle 420/440 persone;
  • Queste misure (ticket, gazebo, rete) sono limitate ai 3 mesi estivi e all’emergenza coronavirus e saranno in seguito superate;
  • Nonostante il ticket di ingresso non sono previsti né un’assicurazione né un bagnino;
  • Lo scivolo e l’altalena sono stati rimossi perché non più a norma;
  • Sicuramente il parco non tornerà gratuito al 100% (quest’anno), ma cercheranno dei modi per venire incontro alle richieste riguardanti le fasce orarie ed eventuali sconti;
  • Sui parcheggi a pagamento sicuramente non si tornerà indietro".
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento