rotate-mobile
Attualità

Al ministro un dossier sulle opere necessarie per il territorio

Dopo l'incontro con i tecnici sul luogo della frana lungo la Lecco-Ballabio, Salvini ha raggiunto la sede della Provincia. La presidente Hofmann gli ha consegnato uno studio aggiornato sulle infrastrutture che servono al Lecchese

Non solo la messa in sicurezza e la riapertura della nuova Lecco-Ballabio dopo la frana. Dalla Lecco-Bergamo al quarto ponte, passando i lavori di straordinatria manutenzione delle gallerie lungo la Statale 36 ad altri interventi legati alle prossime olimpiadi: sono diversi gli interventi che i sindaci e gli amministratori del territorio lecchese hanno sottoposto all'attenzione del vicepremier e ministro delle infrastrutture Matteo Salvini durante la visita di ieri in città.  

Dopo il sopralluogo con i tecnici Anas sul luogo della frana lungo il raccordo della Statale 36, nel pomeriggio Salvini ha raggiunto la sede della Provincia di Lecco per una visita istituzionale. A Villa Locatelli si è tenuta una riunione operativa, durante la quale la Presidente Alessandra Hofmann ha consegnato al ministro il dossier con gli ultimi aggiornamenti sulle opere infrastrutturali necessarie per il territorio lecchese, con un focus particolare sulle opere commissariate e connesse alle Olimpiadi invernale Milano Cortina 2026, e sulla navigazione.

Il ministro al tavolo istituzionale della Provincia.

"Soddisfatti per questo incontro proficuo. Salvini si è detto pronto a lavorare insieme per concretizzare le opere"

All’incontro hanno partecipato anche il Prefetto di Lecco Sergio Pomponio, il Sottosegretario di Regione Lombardia Antonio Rossi, il Consigliere regionale Mauro Piazza, il Vicepresidente della Provincia di Lecco e Consigliere delegato alla Viabilità Mattia Micheli, il Consigliere provinciale delegato alla Protezione civile Stefano Simonetti e il Presidente della Comunità montana Valsassina, Valvarrone, Val d’Esino e Riviera Fabio Canepari.

"Siamo molto soddisfatti dell’incontro - commenta la Presidente Hofmann - perché abbiamo potuto confrontarci in modo diretto e proficuo con il Ministro Salvini, che ci ha ascoltato con molta attenzione. Il Ministro era già a conoscenza di alcune opere prioritarie per il nostro territorio, in particolare quelle commissariate per le prossime Olimpiadi invernali, già oggetto di un recente incontro di aggiornamento con il Commissario Luigi Valerio Sant’Andrea. Il Vicepresidente del Consiglio ci ha assicurato la sua disponibilità a lavorare insieme per concretizzare queste opere, collaborando con i vari enti e soggetti interessati. Siamo convinti e certi che grazie al suo operato al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti otterremo risposte concrete per il nostro territorio. Ci siamo lasciati - conclude Hofmann - con l’auspicio di rivederci presto con nuove idee e nuove opere".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al ministro un dossier sulle opere necessarie per il territorio

LeccoToday è in caricamento