Venerdì, 23 Luglio 2021
Attualità

«I ciclisti devono passare sulla SS36 fra Lecco e Abbadia anche nei weekend»

I nostri lettori non hanno dubbi: per il 67% dei votanti al sondaggio, non è giusto che Anas mantenga il divieto una volta smantellato il cantiere al venerdì sera fino al lunedì mattina

Il divieto in questione

I ciclisti devono transitare nel weekend nonostante i lavori di Anas fra Abbadia Lariana e Lecco. A sostenerlo sono i notri lettori. È il risultato del sondaggio proposto da LeccoToday nei giorni scorsi, a seguito della notizia del mantenimento del divieto di transito alle due ruote da parte dell'ente strade nei fine settimana, anche con il cantiere rimosso dal venerdì sera al lunedì mattina.

Abbiamo anticipato la fine del nostro sondaggio per via della nuova zona arancione, ma la sostanza non cambia, anche perché il divieto (con cartelli ben visibili all'imbocco del tunnel ad Abbadia in direzione Sud e a Pradello in direzione Nord) resterè in vigore fino a maggio, quando è prevista (salvo ritardi) la consegna dei lavori di sostituzione delle barriere fra le due carreggiate della SS36.

SS36, divieto per le bici in vigore anche nel weekend. Appello agli amatori: «Rispettatelo»

La domanda del nostro sondaggio era chiara: "Anas rimuove il cantiere lungo la Strada Statale 36 durante il fine settimana. È giusto mantenere in vigore il divieto di transito ai ciclisti anche il sabato e la domenica?" I lettori hanno votato e il loro voto ha stabilito, con 65 preferenze contro 31, la vittoria del "no" (per il 67%). Per la gran parte delle persone è dunque giusto che i ciclisti possano transitare in assenza del cantiere.

Ricordiamo che il tratto in questione è l'unico collegamento disponibile fra Abbadia e Lecco. Nei giorni scorsi le proteste si erano susseguite sui social e non solo; sotto la chiesetta di San Martino a Borbino (frazione di Abbadia) era stato affisso uno striscione di aperta polemica ("Troppo facile vietare... fateci la ciclabile!"), poi rimosso. E proprio la mancanza di una pista ciclabile, promessa da vent'anni e mai realizzata (solo nel primo lotto fino a Pradello) è uno degli aspetti più spinosi riguardanti la questione del collegamento ciclopedonale tra il lago e il capoluogo. Una questione che, appena si tornerà in zona gialla, riesploderà sicuramente in tutta la sua attualità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«I ciclisti devono passare sulla SS36 fra Lecco e Abbadia anche nei weekend»

LeccoToday è in caricamento