menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il ladro che "ripuliva" le automobili parcheggiate è stato arrestato dai carabinieri.

Il ladro che "ripuliva" le automobili parcheggiate è stato arrestato dai carabinieri.

Spaccava i finestrini delle auto per poi rubare beni di valore a bordo: 31enne arrestato dai carabinieri

Almeno venti i colpi di cui sarebbe responsabile un sondriese entrato in azione nella zona di Morbegno

Arrestato dai carabinieri il ladro che ha messo a segno più di 20 furti su auto nella zona di Morbegno, al confine con la provincia di Lecco. 

In manette è finito un 31enne sodriese già noto alle forze dell'ordine, entrato in azione in particolare la scorsa estate. In quel periodo i militari del Comando di Morbegno avevano ricevuto numerose denunce di furto e danneggiamento di autovetture. Le vittime avevano in particolare segnalato che, dopo aver lasciato la propria auto parcheggiata in zona Isola, tra Morbegno e Talamona, e in alcuni posteggi di Delebio e Traona, al rientro avevano ritrovato il finestrino in frantumi e il mezzo derubato degli averi lasciati a bordo.

Spaccava i finestrini delle auto per rubare: la notizia su Sondrio Today

Immediata l'attività investigativa avviata dai Carabinieri per cercare di individuare il responsabile. Le telecamere e lo studio dei dati emersi ha permesso di identificare G.M., 31enne sondriese, come autore dei molteplici furti denunciati. 

«Non è droga, ma cardioaspirina»: arrestato presunto spacciatore attivo nell'Alto Lago

L’uomo - come si vede dalle immagini riprese dalla videosorveglianza - ispezionava le auto parcheggiate, spaccava quindi il finestrino rubando tutti gli oggetti di valore che trovava per poi allontanarsi dalla zona per non destare sospetti. I Carabinieri hanno attribuito a G.M. più di 20 furti, senza contare quelli effettuati a Delebio e Traona, per un guadagno approssimativo di qualche migliaio di euro di merce e beni trafugati.

Qualche giorno fa il  Giudice ha condiviso la richiesta avanzata dal Pubblico Ministero e ha disposto a carico del sondriese la misura cautelare degli arresti domiciliari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cosa si può fare in zona arancione: le nuove regole spiegate

Attualità

Al via in Lombardia treni solo per passeggeri "Covid tested"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento