menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il ponte crollato ad Annone Brianza lo scorso novembre 2016

Il ponte crollato ad Annone Brianza lo scorso novembre 2016

Crollo del ponte di Annone, l'incontro con il Governo slitta a febbraio

A comunicare la notizia è stato il senatore Paolo Arrigoni. In Provincia un'interrogazione urgente da parte di sei consiglieri

Slitta a febbraio l'incontro tra i rappresentati dl Governo e i sindaci di Annone Brianza, Suello, Civate e Cesana Brianza per discutere del ponte di Annone. A comunicarlo è stato il senatore della Lega Nord Paolo Arrigoni tramite il suo profilo Facebook, in un post con cui ha fatto sapere che "ho nuovamente parlato con il Vice Ministro Nencini. L’incontro, chiesto con lettera del lontano 8 novembre 2016, dovrà slittare di qualche giorno rispetto a quanto inizialmente comunicatomi. Non entro la fine di gennaio dunque, ma agli inizi di febbraio perché l’ANAS non dispone ancora di alcuni dati tecnici. All’appuntamento di certo sarà convocata la Provincia di Lecco." 



Sul tavolo della discussione, come spiegato da Arrigoni stesso, ci sono gli stanziamenti che gli amministratori del territorio chiedono al governo romano. I soldi verranno destinati poi alla ricostruzione del ponte di Annone e alla manutenzione degli altri cavalcavia della Strada Statale 36, primo tra i tanti quello d'Isella, ora chiuso al traffico veicolare.

E proprio in Provincia è stata protocollata, dai cosiglieri Stefano Simonetti, Mattia Micheli, Claudia Ferrario, Antonio Pasquini, Elena Zambetti e Alfredo Casaletto, un'interrogazione urgente articolata in nove punti:

1. Qual è il soggetto competente alla manutenzione del Cavalcavia presente lungo la SS 36 crollato;

2. Qual è l'Ente competente a chiudere il transito veicolare lungo la sp 49 in prossimità del Cavalcavia crollato;

3. Quali sono state le comunicazioni e/o segnalazioni scritte, ovvero telefoniche effettuate da Anas alla Provincia di Lecco dal momento della segnalazione del Cantoniere sorvegliante sul distacco dei calcinacci e sino al crollo del cavalcavia;

4. Quali sono state le comunicazioni e/o segnalazioni scritte, ovvero telefoniche indirizzate dalla Provincia ad Anas;

5. Quali sono state le azioni intraprese dalla Provincia di Lecco a partire dalla ricezione della comunicazione del distacco dei calcinacci dal cavalcavia e sino al crollo;

6. Se della comunicazione pervenuta alla Provincia di Lecco dal sorvegliante Anas gli uffici competenti abbiano tempestivamente informato il Presidente e/o il Vice Presidente e/o i consiglieri delegati;

7. Se gli Uffici dell'Amministrazione provinciale hanno prontamente avvisato il Prefetto della Provincia di Lecco;

8. Se Anas ha invitato la Provincia di Lecco, a seguito della comunicazione del cantoniere sorvegliante in ordine al distacco di calcinacci dal cavalcavia presente lungo la SP 49, a chiudere il transito lungo la sp 49 a qualsiasi tipo di veicolo;

9. Se Provincia di Lecco in seguito alla segnalazione del cantoniere Anas ha chiesto ad Anas di chiudere interamente la strada statale 36.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Verso il nuovo Dpcm del governo Draghi: ecco cosa cambierà

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento