Disgaggio effettuato: riaperta la Provinciale 72 tra Varenna e Bellano

Dopo la caduta di materiale in carreggiata, terminate le operazioni di messa in sicurezza del versante e ricollocate le reti paramassi. La strada è percorribile in entrambi i sensi di marcia

La SP72 interessata dalla frana a Bogino

Un sospiro di sollievo per i tanti automobilisti che ogni giorno percorrono la Provinciale 72 a lago tra Varenna e Bellano. L'incubo, ricorrente negli ultimi anni, di dover ricorrere necessariamente alla Statale 36, è durato infatti soltanto mezza giornata. 

La strada è stata riaperta al transito dei veicoli nel tardo pomeriggio, a distanza di circa otto ore dalla caduta di massi sulla carreggiata. La zona interessata dalla frana è in località Bogino. Giovedì mattina la Provincia di Lecco aveva subito interdetto la SP72 in quel punto, attorno al pk 70, consentendo le operazioni di rimozione dei massi da parte dei Vigili del fuoco e di valutazione del rischio da parte dei tecnici provinciali, con l'ausilio di rocciatori.

Foto e video | Caduta massi in strada: chiusa la Provinciale 72 in località Bogino

Le operazioni di disgaggio, in particolare di materiale pericolante a un'altezza di circa 20 metri dalla strada, sono proseguite nel corso del pomeriggio, concludendosi intorno alle 18.30. Le reti paramassi sono state correttamente ripristinate, motivo per il quale la SP72 tra Varenna e Bellano è stata riaperta in piena sicurezza per gli utenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nel Comando della Polizia Locale: colpo di pistola, muore un giovane agente

  • Tragedia a Valgreghentino: giovane giardiniere muore travolto da un escavatore

  • Oggi a Villa San Carlo i funerali Ugo Gilardi, «Un ragazzo d'oro»

  • Emergenza Covid: a San Girolamo chiese chiuse e Padri Somaschi in quarantena

  • Le regole per Natale 2020: cosa succede con gli spostamenti tra regioni, il coprifuoco e il cenone

  • Controlli anticovid nel Lecchese: due esercizi lecchesi vengono chiusi, nove i cittadini sanzionati

Torna su
LeccoToday è in caricamento