menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una lapide dopo il passaggio dei ladri (foto da Fb)

Una lapide dopo il passaggio dei ladri (foto da Fb)

Ladri di rame al cimitero di Calolzio, rubate statue e fioriere

L'amara scoperta nella mattinata di mercoledì, quando i parenti dei defunti hanno visto le lapidi danneggiate dei loro cari

Furto di rame nella notte al cimitero di Calolziocorte, dove ignoti si sono introdotti per appropriarsi dell'oro rosso di fioriere e statue sulle lapidi dei defunti. 

Almeno una quindicina le tombe su cui si è concentrata l'attenzione dei malviventi nella notte fra ieri 21 e oggi 22 luglio: statue, lumini, fioriere in rame sono stati sradicati dalle loro sedi e trafugati, con le fioriere in rame debitamente svuotate e le piante riposizionate malamente al loro posto, e in alcuni casi danneggiando anche le lapidi stesse. Alcuni di questi elementi sono stati rinvenuti già questa mattina dalla polizia locale nei pressi del camposanto, forse abbandonati perché il carico era eccessivo.

Stamattina l'amarissima scoperta da parte dei familiari di alcuni defunti, i quali si sono trovati davanti le lapidi rovinate dei loro cari, fra cui anche quelle di due bambini.

Dopo il sopralluogo svolto in mattinata dalla polizia locale, ora gli agenti controlleranno i filmati del  sistema di sorveglianza alla ricerca di elementi che portino all'identificazione dei malviventi. Nel frattempo il custode del ciitero di via Padri Serviti sta portando avanti una cernita degli elementi di rame abbandonati dai ladri, in modo da poter riconoscere a quale lapide appartengono e restituirli ai proprietari quanto prima.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento