Mette in fuga il ladro, poi lo "incastra" grazie al filmato pubblicato su Facebook

Il consigliere comunale di Calolzio Cristina Valsecchi insegue il malvivente, poi pubblica il video che lo riprende. Le segnalazioni permettono ai Carabinieri di individuarlo subito

 

Subisce un tentativo di furto, pubblica subito su Facebook l'immagine del ladro ripreso dalle telecamere della sua pasticceria e, grazie al contributo degli amici, riesce a farlo individuare nel giro di un'ora.

È accaduto questa mattina a Calolziocorte. A vivere la disavventura Cristina Valsecchi, consigliere comunale di minoranza (e candidata nella lista “Marco Ghezzi sindaco. Centro Destra per Calolziocorte”), presidente di Confcommercio per la zona Olginate-Calolzio-Valle San Martino.

Il fattaccio è avvenuto intorno alle 11 di domenica, all'interno della sua Pasticceria Gelateria Cris. «Ero nel laboratorio - racconta Valsecchi a Lecco Today - quando ho sentito dei rumori. Sono tornata e ho visto un uomo aprire il registratore di cassa. Non ci ho pensato due volte, l'ho inseguito e lui è scappato passando sotto il tavolo. Per fortuna ha lasciato i soldi in negozio. L'ho guardato bene in faccia: era un volto noto, già visto in zona, probabilmente un rom».

Calolzio, ladri in azione al compleanno

Cristina Valsecchi non ha perso il sangue freddo. Non solo ha messo in fuga il ladro, ha prontamente avvertito i Carabinieri e pubblicato su Facebook un filmato di dieci secondi ripreso dal circuito di videosorveglianza esterno, nel quale è ripreso l'uomo che esce furtivamente dall'esercizio pubblico (inseguito proprio dalla titolare). Il tam-tam è corso veloce in rete (migliaia di visualizzioni e decine di commenti in pochi minuti) e ha consentito ad alcune persone di individuare il ladro nei pressi del supermercato Legler.

«Mi hanno chiamata e subito mi sono recata in Corso Dante con il mio compagno - continua Valsecchi - Il delinquente, in ciabatte e ferito a un piede, era lì con una baguette in mano, l'ho riconosciuto subito ma lui non ha riconosciuto me. Mi sono messa a fargli domande per prendere tempo, in attesa che intervenissero i Carabinieri della stazione di Calolzio che si erano appostati nelle vicinanze».

L'uomo, di nazionalità straniera, è stato successivamente portato in caserma per essere interrogato. Cristina Valsecchi ha così commentato l'accaduto sulla propria pagina Facebook: «Serve più sicurezza, servono più telecamere».

Potrebbe Interessarti

Torna su
LeccoToday è in caricamento