menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cavalcavia sulla Statale 36, da Civate a Nibionno: stop ai mezzi pesanti

I provvedimenti in previsione di "un incremento dei transiti di trasporti eccezionali, con conseguente aggravio delle sollecitazioni sulle relative strutture"

I cavalcavia che sovrappassano la Statale 36, dopo il disastro di Annone, chiudono ai mezzi pesanti.

Al provvedimento, firmato dal comandante della Polizia Locale di Civate, per il cavalcavia di Isella sono - infatti - seguite le ordinanze che regolano la circolazione sui ponti di Civate, Suello, Bosisio Parini e Nibionno, impedendola ai veicoli con massa superiore alle 44 tonnellate.

In dettagio, il divieto è in vigore - sino a revoca - su: SP 51 "della Santa" (dalla rotatoria Via alla Santa - via Provinciale allo svincolo di immissione SR 639 direzione Lecco), SP 639 "dei Laghi di Pusiano e Garlate", via Brianza di Bosisio Parini, cavalcavia di Nibionno (con divieto di transito assoluto per autotreni e autoarticolati sul cavalcavia di Tabiago)

I provvedimenti, "a seguito del crollo del cavalcavia posto al km 41+200 della S. S. 36", in previsione di "un concomitante incremento dei transiti di trasporti eccezionali lungo i cavalcavia limitrofi, con conseguente aggravio delle sollecitazioni sulle relative strutture".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Verso il nuovo Dpcm del governo Draghi: ecco cosa cambierà

Attualità

Quando farò il vaccino? Il sito che calcola quanto dovrai aspettare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento