rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022
Cronaca Morterone / Strada Provinciale 63

Scivola alle pendici del Resegone e passa una notte nel bosco: recuperato escursionista straniero

Un giovane venezuelano di ventidue anni ha passato lunghe ore nei boschi di Morterone, prima dell'intervento di Soccorso Alpino ed elisoccorso

Se l'è vista decisamente brutta l'escursionista venezuelano di ventidue anni recuperato nel pomeriggio dall'elisoccorso. Il giovane, scivolato durante la discesa dai Piani d'Erna durante la serata di giovedì, è rimasto nella Val Boazzo per tutta la notte, infreddolito e spaventato, appollaiato in una zona esposta e pericolosa.

Vanno a dormire all'aperto in montagna, ma si perdono: notte da incubo per due 20enni 

Le urla e l'allarme

E' riuscito a cavarsela urlando a più non posso, venendo sentito da alcune persone in transito sulla Strada Provinciale 63 che collega Ballabio a Morterone; sono stati loro a lanciare l'allarme verso la una del pomeriggio di venerdì, contattando l'Azienda Regionale Emergenza Urgenza (AREU) e permettendo così l'intervento di un mezzo aereo inviato dalla base di Villa Guardia, unitamente a una squadra del Soccorso Alpino di stanza a Lecco.

Elicottero in volo sul Resegone: soccorso un quarantenne 

Inviato sul posto, il personale sanitario ha recuperato il giovane escursionista, verricellato e caricato sull'eliccotero per il trasferimento in ospedale. Fortunatamente, la caduta non gli ha causato dei traumi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scivola alle pendici del Resegone e passa una notte nel bosco: recuperato escursionista straniero

LeccoToday è in caricamento