rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
L'operazione interregionale / Maggianico / Via Gondola, 14

La cocaina nel doppio fondo dell'auto, ma non solo: arrestato 30enne

L'uomo, incrociato nel nostro territorio, è stato seguito fino a Parma

Maxi sequestro di droga della Guardia di finanza. I militari del Comando provinicale di Lecco hanno arrestato un uomo, cittadino albanese di 30 anni, dopo averlo sorpreso con 14 chili di cocaina. Nel corso di un servizio di controllo, infatti, le fiamme gialle di via Gondola hanno riconosciuto il trentenne, sospettato di essere coinvolto in traffici di droga, a bordo di un'auto e lo hanno seguito dalla nostra provincia fino a quella di Parma. Al casello autostradale di Parma Fiera lo hanno fermato e hanno scoperto il doppio fondo presente sul pianale del veicolo. All'interno della botola hanno trovato dieci panetti, contenenti 11 chili di cocaina.

Nell'abitazione dell'uomo a Mariano Comense, in provincia di Como, i finanzieri hanno trovato altri tre chili di cocaina. Complessivamente la droga tagliata e venduta sul mercato avrebbe fruttato agli spacciatori un guadagno di circa 2 milioni di euro. Il 30enne è stato arrestato e portato nel carcere di Parma.

VIDEO | Il comando al volante, il doppio fondo sotto al sedile: così lavorava il corriere

14 chili di droga tra auto e casa: arrestato 30enne

Come ricostruito, nel pomeriggio di giovedì 21 aprile, nel corso dei controlli previsti dal controllo economico del territorio, i finanzieri lecchesi hanno individuato il soggetto, riconosciuto come un sospettato e quindi seguito per chilometri. L'operazione svolta dalla Gdf fa parte del sistema di controllo economico del territorio, volto anche al contrasto del traffico di sostanze stupefacenti e attuato dai Finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Lecco, in collaborazione con i Reparti del Corpo di Parma e Como.

Dopo aver fermato il cittadino albanese, i militari hanno dato il via a un pedinamento sviluppatosi fra le province di Lecco, Como e Parma. Ed è stato proprio al casello autostradale di Parma Fiera, che i militari della Guardia di Finanza sottoponevano a controllo il 30enne straniero. Il successivo controllo della vettura, a bordo della quale viaggiava l’uomo, ha permesso di individuare un ingegnoso sistema di doppio fondo posto sul pianale del veicolo. Due separate botole che si aprivano con un sofisticato sistema di sblocco a due fasi: elettronico e meccanico.

fine anno prefettura dicembre 20211 Emilio Fiora-2
Il colonnello Emilio Fiora, Comandante dei finanzieri lecchesi

All’interno della botola, lato passeggero, i militari della Finanza di Lecco hanno rinvenuto, stipati nel doppio fondo, ben 10 confezioni di sostanza stupefacente, quelle che in gergo vengono definite “mattonelle” o “panetti”, per un peso complessivo di circa undici chilogrammi. Le analisi effettuate con il narco-test hanno confermato che la sostanza individuata risultava positiva alla cocaina. Dopo il rinvenimento, un'altra pattuglia della Guardia di Finanza di Lecco si è quinto portava a Mariano Comense, presso la dimora del soggetto tratto in arresto.

La perquisizione eseguita all'interno dell'abitazione ha permesso il rinvenimento di ulteriori tre chili di sostanza stupefacente. La cocaina, una volta tagliata e immesso sul mercato, avrebbe fruttato agli spacciatori al dettaglio guadagni calcolati per circa 2 milioni di euro. Il soggetto indiziato è stato associato alla Case Circondariale di Parma e messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria del capoluogo parmense.

“Le attività delle Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Lecco, in collaborazione con i Reparti del Corpo di Parma e Como, s’inseriscono nel quadro della costante azione di controllo del territorio e sono finalizzate a tenere alto il livello di attenzione sulla diffusione e sul consumo di droghe, con particolare attenzione al contrasto del danno economico-finanziario che gli illeciti proventi del traffico di stupefacenti arrecano al tessuto sociale ed economico sano del territorio”, spiegano dal Comando lecchese di via Gondola.

Il prefetto Pomponio applaude i militari

Il prefetto di Lecco Sergio Pomponio ha espresso “grande apprezzamento” per il sequestro compiuto dalla Guardia di Finanza di Lecco: “Mi complimento con il comandante Emilio Fiora e i suoi militari per l’acume investigativo, la perspicacia e la tenacia, la tecnica e l’operosità dimostrate. Sullo sfondo dell’operazione campeggia la passione nella difesa della legalità e nel combattere la principale piaga sociale delle nostre società opulente, che disperdono e dilapidano la ricchezza inseguendo orridi di abbrutimento e percorsi di morte”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La cocaina nel doppio fondo dell'auto, ma non solo: arrestato 30enne

LeccoToday è in caricamento