Nuovo allarme falsi tecnici a Garlate

Il Comune chiede di prestare la massima attenzione dopo aver ricevuto segnalazioni sulla presenza di due giovani che richiederebbero il pagamento di bollette elettriche non versate. Ieri un allarme simile da parte di Lario Reti Holding

Nuovo allarme falsi tecnici e tentativi di truffa in provincia di Lecco. L'ultimo episodio è stato segnalato a Pescate dove l'Amministrazione comunale guidata dal sindaco Giuseppe Conti ha chiesto di prestare la massima attenzione.

Allarme finti tecnici, Lario Reti Holding mette in guardia i cittadini

«Ci segnalano che un ragazzo e una ragazza stanno girando per le vie del centro, dichiarandosi tecnici Enel (indossano anche una pettorina) e denunciando il mancato pagamento delle bollette - si legge in una nota diffusa oggi e postata anche sulla pagina Facebook del Comune - Per quanto ci riguarda non ci risulta però nessuna persona autorizzata. Invitiamo quindi a non far entrare in casa nessuno ed eventualmente a chiamare le forze dell'ordine».

Un episodio simile si era già verificato in passato a Garlate, mentre proprio ieri anche la società Lario Reti Holding ha lanciato un nuovo allarme finti tecnici.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un lockdown "morbido" tra dieci giorni e l'ipotesi coprifuoco alle 21 in tutta Italia

  • Oggiono: incidente in via per Molteno, giovane finisce in ospedale in gravi condizioni

  • Covid-19, i numeri del "Manzoni": occupato l'ottanta per cento dei posti nei reparti ad-hoc. Piena la terapia intensiva

  • Ferrovie, sulla Milano-Lecco debutta il treno Caravaggio: «Investimento triennale da un miliardo e mezzo»

  • Ordinanza regionale sotto accusa, Gattinoni: «Ci era stata consegnata una bozza diversa per la Dad»

  • Ospedale di Lecco, «in caso di necessità pronti ad accogliere 200 pazienti covid»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento