menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gilardoni Raggi X: un clima di terrore tra insulti, minacce, ceffoni

La manager Maria Cristina e Roberto Redaelli, capo del personale, sono accusati di maltrattamento con lesioni

«Persone molto provate, alcune devastate, dalla vita stravolata, senza più percezione di sè». Li descrive, così, i dipendenti della "Gilardoni Raggi X" il Capo della Squadra Mobile di Lecco, Marco Cadeddu, che ha condotto le indagini e ricostruito il clima vissuto - negli ultimi anni - nello storico stabilimento di Mandello del Lario, a tal punto "intimidatorio, da creare insopportabili condizioni di vita".

Sul banco degli imputati ci sono Maria Cristina Gilardoni e Roberto Redaelli accusati - in concorso - di maltrattamento con lesioni, ma non solo.

"Verme schifoso, grande asino, brutto porco, bambina viziata, vada al Cottolengo, la pianta di rispondere scemate per pararsi il culo che puzza, non me ne frega un ca**o che tua mamma ha un tumore, porcella sporca sciatta e puzzolente". Le offese (alcune, ma non tutte) con cui la ex manager-padrona insultava - reiteratamente e quotidianamente - i dipendenti, "minacciandoli di licenziamento o manca retribuzione", aggredendoli fisicamente, con pizzicotti, graffi, schiaffi, ceffoni; mentre il direttore del personale, complice, "segnalava i dipendenti da richiamare", ingiuriandoli, "tempestando di telefonate ed e-mail i lavoratori in malattia, mettendone in dubbio le patologie addotte e denigrandoli", si legge nei documenti della Procura di Lecco.

Un controllo totale ed esasperante sui dipendenti, provato da audio e video, spesso trasferiti da altri reparti - senza preavviso - adibiti "ad incarichi mai svolti e non pertinenti con la formazione/professionalità". E, poi, si legge ancora: le ferie non riconosciute, i procedimenti disciplinari, le sanzioni, i licenziamenti, spesso indotti.

?Una "complessiva irragionevole gestione", così si è espresso il Tribunale delle Imprese di Milano, che - nei prossimi mesi - porterà a processo, in sede penale, la Gilardoni e il Redaelli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Verso il nuovo Dpcm del governo Draghi: ecco cosa cambierà

Attualità

Quando farò il vaccino? Il sito che calcola quanto dovrai aspettare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento