menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lavori sulla viabilità in ingresso a Lecco, raggiunto l'accordo tra Provincia e Comuni

Diverse le modifiche previste, lo scopo è alleggerire il traffico nell'area di Pescate

È tanto tempo che numerose voci si levano, da Olginate a Pescate, invocando un miglioramento della situazione viaria in ingresso a Lecco. L'attuale situazione vede code continue ogni mattina nei pressi della rotonda di accesso al ponte Manzoni, e la situazione si è fatta così insostenibile che il sindaco di Pescate si è sentito in dovere di chiudere in due occasioni, a San Valentino e a San Nicolò, il terzo ponte in segno di protesta.

Sembra che finalmente un accordo tra Comune e Provincia di Lecco sia stato trovato, a Palazzo Bovara ieri pomeriggio, grazie ad un incontro tra il Consigliere provinciale delegato alla Viabilità Rocco Cardamone e il nuovo Assessore alla Viabilità del Comune di Lecco Corrado Valsecchi.

«Dopo il periodo estivo - commenta il Consigliere Cardamone - abbiamo organizzato questo incontro per fare il punto della situazione; l’Assessore Valsecchi ha voluto giustamente prendersi il tempo necessario per rendersi conto di quanto ereditato dal precedente Assessore e per realizzare uno studio complessivo sulla viabilità interna al Comune di Lecco. Alla luce dell’incontro di oggi la soluzione tecnica progettata a suo tempo dalla Provincia di Lecco viene confermata in quanto non pregiudica i progetti allo studio del Comune di Lecco; possiamo così dar seguito alle opere previste».

«Ringrazio gli uffici tecnici comunali per avermi inoltrato le eventuali soluzioni e opzioni viabilistiche, come avevo richiesto, in tempi record - aggiunge l’Assessore Valsecchi - Oggi posso dire che il disegno e la strategia delle politiche viabilistiche all'ingresso e all'uscita della città di Lecco hanno ottenuto gli approfondimenti che andavo richiedendo, per poter avere una visione complessiva dei potenziali e successivi interventi che potrebbero interessare viale Costituzione, piazza Manzoni, viale Dante e il lungolago cittadino». 

«Solo prefigurando uno scenario viabilistico complessivo si può essere in grado di dare l'assenso, come ho fatto nell'incontro con il Consigliere provinciale Cardamone, a operazioni parziali e limitate come quelle che mi sono trovato a esaminare. Per quanto riguarda il Comune di Lecco si può partire, anche subito, con i lavori della rotonda del ponte Azzone Visconti, di via Roma, prevedendo la corsia di alleggerimento in entrata al ponte Kennedy con raddoppio della corsia. Nel frattempo l'Amministrazione deciderà tempi e risorse da destinare al nuovo piano viabilistico finalizzato rendere fluida l'entrata e l'uscita dei veicoli dalla città».

Il progetto, che verrà a costare circa 240mila euro, ripartiti tra Provincia di Lecco, Comune di Lecco e Comune di Malgrate, prevede quattro importanti modifiche alla viabilità.

Innanzitutto viene confermato il senso unico in uscita sul ponte Azzone Visconti, rendendo definitiva la rotonda e la segnaletica sul fronte di Malgrate. In secondo luogo è prevista la creazione di una seconda corsia in ingresso sul ponte Kennedy per la svolta continua di tutti coloro che provengono dalla parte di Pescate.

La realizzazione di due corsie di entrata sullo stesso ponte nuovo faciliterà l'ingresso in città, mentre la sistemazione della segnaletica alla rotonda di accesso al ponte Manzoni presso Pescate renderà chiaro come per tutti gli automobilisti diretti sul lungolago o in centro città sia più conveniente utilizzare il ponte Kennedy, così da alleggerire la pressione del traffico proveniente da Olginate in direzione Lecco. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento