menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il cantiere della Lecco-Bergamo

Il cantiere della Lecco-Bergamo

Lecco-Bergamo: palla al Governo. Arrigoni: "Mettete i soldi o no?"

Il senatore interroga

"Vogliamo sapere cosa intenda fare il governo per concludere il lotto 'San Gerolamo' della strada Lecco-Bergamo. Noi attendiamo risposte concrete per il nostro territorio. Vogliamo sapere se lo stato stanzierà i 9 milioni di euro, quindi come le risorse già stanziate da Regione Lombardia, per coprire la necessità dei 18 milioni occorrenti per far ripartire il cantiere del secondo lotto della Lecco-Bergamo per il traforo di San Gerolamo".

Interviene il senatore lecchese della Lega Nord, Paolo Arrigoni, sulla questione relativa alla Lecco-Bergamo. Come spiegato, dal Pirellone sono pronti ad arrivare circa nove milioni di euro per far ripartire i lavori con l'azienda Salini; restano, allo stato attuale, da "coprirne" altrettanti.

“Per il territorio lecchese e soprattutto per il sistema economico locale quest'opera rappresenta un tassello fondamentale. Le comunità lecchese e bergamasca, protagoniste di una grossa fetta di PIL del paese, da anni con impegno e responsabilità stanno operando per riqualificare la ex SS.639. Meritano di meglio della viabilità da terzo mondo di oggi: strade colabrodo, cavalcavia crollati, interdetti al traffico o vincolati. È ora che lo stato risarcisca queste comunità  che concorrono a rimpinguare il residuo fiscale che la Lombardia annualmente - conclude Arrigoni - lascia allo Stato centrale (54 miliardi)".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento