Lecco, ghiaccio su strade e marciapiedi: «invito tutti a fare il loro dovere»

La nota di Corrado Valsecchi, assessore comunale alla manutenzioni

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccoToday

Sono giorni che i nostri uomini della manutenzione, assieme a quelli di Silea e Econord, con la società alla quale è stato affidato lo sgombero neve stanno cercando con tutte le loro forze di coprire i circa 150 km di strade e marciapiedi della città di Lecco.

Sono giorni, mi dicono, che sui social si continua a polemizzare per la formazione del ghiaccio in alcune parti della città.

Il giorno della nevicata abbiamo passato, con le forze in campo, tutta la notte a rimuovere la neve per consentire al mattino di tenere aperte le scuole e far funzionare i mezzi pubblici regolarmente: impegno che ha avuto successo.

E di questo ringrazio di cuore tutti coloro che hanno collaborato.

Per i marciapiedi abbiamo chiesto la collaborazione dei cittadini, laddove competeva, per obbligo derivante dall'ordinanza sindacale di pulire il fronte delle loro abitazioni, negozi, aziende, box, etc......, alla società che gestisce i parcheggi di spargere sale nelle aree di loro competenza, purtroppo questo non è avvenuto, salvo alcuni, pochi, meritevoli ed encomiabili comportamenti di cittadinanza attiva.

Il Comune di Lecco è stato lasciato solo a fare tutto il lavoro e ci si lamenta che di notte le gelate consentono il riformarsi di aree ghiacciate e pericolose.

Una volta, quando ero un bambino, con precipitazioni ben maggiori, mia madre mi dava la pala e mi mandava a spalare la neve ben oltre lo spazio di nostra pertinenza, i bidelli spargevano il sale davanti alle scuole, si vedevano pochi mezzi spazzaneve, ma tanti uomini e donne che aiutavano il loro Comune.

Sono cambiati i tempi e si vedono i mezzi spalaneve, gli uomini incaricati dal Comune e pochi cittadini volenterosi che si rimboccano le maniche e si danno da fare per garantire la loro sicurezza e quella altrui; molti altri stanno al caldo davanti al computer a sentenziare su Facebook che pagano le tasse e hanno diritto al servizio anche fuori dalla loro abitazione, che dovrebbero essere gli immigrati del Bione a fare il servizio di pulizia neve dei marciapiedi della città, in un'orgia seriale di commenti e insulti verso gli amministratori o gli operatori che sono in giro a spargere il sale.

Indubbiamente i tempi sono cambiati, ma temo in peggio.

Personalmente non mi interessa diventare impopolare, preferisco continuare a sensibilizzare i cittadini ricordando i loro obblighi, in particolare su una materia tanto delicata.

Attenzione questo fine settimana potrebbe riservare gelate ancora consistenti, sarò testardo, ma invito ancora tutti a fare il loro dovere e adempiere all'ordinanza sindacale; intervenite nello spazio di vostra competenza per mettere in sicurezza il fronte e i confini delle vostre abitazioni o proprietà.

Grazie

Corrado Valsecchi
Assessore alle Manutenzioni
Città di Lecco

Torna su
LeccoToday è in caricamento