Lutto nel Premiato corpo musicale "Donizetti" di Calolzio: addio a Luigi Galli

Si è spento lunedì all'età di 76 anni uno dei musicanti storici, a lungo tesoriere dell'associazione. «Si è sempre dedicato alla banda con cura e passione»

Luigi Galli premiato dal presidente Autelitano

Lutto a Calolziocorte. Il Premiato Corpo Musicale "Gaetano Donizetti" perde un suo musicante storico, Luigi Galli, venuto a mancare all'affetto dei suoi cari e di tutti gli amici della Banda al termine della giornata di lunedì 30 dicembre 2019.

Entrato nella Banda all'età di 9 anni, nel 1953, Galli ha offerto con generosità e instancabile dedizione il proprio impegno in questi 66 anni, fino all'ultima festa di Santa Cecilia, quando è stato costretto a rinunciare al concerto di sabato 30 novembre perché provato dalla malattia, ma ha voluto comunque essere presente come spettatore e poi concludere la festa domenica 1 dicembre unendosi al gruppo col suo clarinetto, suonando insieme ai suoi compagni di musica e amici di una vita e ai giovani. Proprio verso i giovani ha saputo dare testimonianza di fedeltà alla Banda e il buon esempio: non aveva potuto prepararsi al meglio per il concerto e ha rinunciato così al suo posto, comunque senza mancare a uno dei momenti in cui la banda vive la sua esssenza migliore: insieme e in condivisione.

Lutto: addio a Felicino Redaelli, anima della Camminata dell'amicizia

La musica, una tradizione familiare

Galli guardava con affetto i giovani e teneva alla tradizione familiare: con gioia aveva vissuto nel 2012 il poter suonare insieme con il figlio Martino, al clarinetto, e i nipoti Davide (trombone) e Marco, col clarinetto piccolo come il nonno Luigi, racchiudendo in quel momento le quattro generazioni di musicanti a partire da Enrico Galli. Per questo aveva ricevuto dall'Amministrazione comunale di Calolziocorte una targa a ricordo dell'evento. Per lunghi anni ha svolto con dedizione e cura il ruolo di tesoriere della Banda, contribuendo al regolare proseguimento dell’attività.

La Banda calolziese ha potuto contare sul suo impegno soprattutto nei momenti difficili, che non mancano in attività impegnative come quella di una banda musicale, e in particolare quando con altri musicanti storici hanno tenuto unito il gruppo e sostenuto l'attività, che oggi può guardare, grazie anche a "Zio Giò", verso l'ormai prossimo bicentenario. Il Premiato Corpo Musicale "Gaetano Donizetti" ricorda «quanto Luigi Galli si è dedicato alla sua amatissima Banda con cura appassionata, la bravura e precisione nel svolgere il proprio ruolo, l'affezionata dedizione espressa sempre con la serietà unita al sorriso».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimba ha fretta di nascere, donna partorisce nel tunnel del Monte Barro

  • Giornata flagellata dal maltempo: una quarantina di interventi nel territorio

  • Olginate: trovato in fin di vita, ciclista muore lungo l'alzaia

  • «La vostra sanità funziona e ci ha aiutati», ristoratori egiziani devolvono nuovamente il loro incasso all'ospedale

  • Un panino di due metri e un "bollicine" di 9 litri, festa a San Giovanni per il barista Willy

  • Manifesto accusa Fasoli: «Come Pinocchio». Il sindaco: «Alle urne abbiamo visto tutti come è andata»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento