Marco Trovato (Ncd): ecco come ho ripensato il lido di Lecco

Candidato consigliere comunale alle elezioni, presenta la sua idea per un rilancio del turismo

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccoToday

Expo 2015 sarà un’importante banco di prova per la gestione del turismo lecchese. L’opportunità, che ci offre Expo, è rilevante: ci permetterà di sponsorizzare le bellezze del nostro lago e le peculiarità del nostro territorio. Ora: se vogliamo aumentare l’affluenza turistica, sicuramente, dobbiamo offrire più servizi turistici. Per questo motivo, ho sviluppato un progetto per la riqualificazione e il turismo sul Lungolario IV Novembre.

L'area d’intervento del mio progetto consiste nella realizzazione di un lido turistico, a partire dai “gradoni” che digradano a lago. La struttura che ho pensato, è costituita di elementi prefabbricati in acciaio. Gli elementi prefabbricati, utilizzati in ingegneria e architettura, riducono notevolmente i tempi di realizzazione dell’opera e, non intervengono con modifiche radicali sugli elementi architettonici esistenti.

Si potrebbe edificare un lido operativo per l’inizio dell’estate, costruito in collaborazione tra soggetti privati e Comune. Il lido turistico che ho delineato comprende: 40 ombrelloni, un bar, 15 cabine, 4 bagni, 8 docce, una zona deposito. La zona deposito servirà per scopi polivalenti: nelle ore di chiusura della struttura, essa verrà utilizzata come deposito per ombrelloni e sdraio, mentre, negli orari di apertura, essa si potrà trasformare in area di svago (ho pensato, in particolare, di dedicare questa zona ad attività ludiche: ping-pong, calcio balilla, giochi da tavolo, possibilità di prendere in prestito libri da leggere sotto l’ombrellone).

La mia idea non vuole sostituirsi al progetto del porto, che è in fase di studio e progettazione ma, vuole offrire una risposta immediata e concreta alla domanda turistica, garantendo e rendendo le sponde del nostro lago maggiormente attrattive per turisti e lecchesi. Il mio progetto prevede una struttura temporanea e, facilmente “spostabile”. Questo perché, nel momento in cui verrà realizzato un progetto esecutivo di porto o lido, la struttura potrà essere riutilizzata: potrà servire come “pensilina”, per la protezione da agenti atmosferici nei punti di bike sharing, montata su altre aree del nostro territorio.

Penso, ad esempio, alla zona di Rivabella e alla sua riqualifica. Per Rivabella, ho pensato a stilare un altro progetto che prevede la realizzazione di un chiosco con servizi. Mi chiamo Marco Trovato. Sono candidato come consigliere comunale, con Ncd, alle elezioni comunali di Lecco del 31 maggio 2015.

Torna su
LeccoToday è in caricamento