menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

All'ospedale di Merate nasce l'équipe speciale per la lotta alle malattie del seno

La Breast Unit è un team di medici specializzati che ha il compito di fornire alle pazienti diagnosi, terapie e assistenza complete e rapide.

Nasce all’ospedale Mandic di Merate la Breast Unit (Unità senologica), un’equipe di medici specializzati nelle malattie del seno che hanno il compito di fornire alle pazienti dei percorsi diagnostico-assistenziali e terapeutici  rapidi e coordinati.

«Oggi non è più pensabile – spiega Carla Magni, chirurgo senologo del Mandic e responsabile della Breast Unit – che le pazienti con cancro alla mammella siano trattate da un solo specialista anziché da tutte le figure dedicate che lavorano in team. Anche la qualità della vita, dopo l'evento cancro, è migliore per le donne trattate in strutture dedicate, ove si creano le opportune condizioni di comunicazione, riabilitazione fisica, sostegno psicologico, attivazione familiare, recupero sociale e reinserimento nel mondo del lavoro».

Gli specialisti coinvolti nella Breast Unit sono, oltre al chirurgo senologo, il radiologo, il chirurgo plastico, l’oncologo medico, il radioterapista oncologo, il medico nucleare e l’anatomopatologo. Con loro collaborano anche il fisiatra e lo psicologo clinico. Si tratta di un team di fondamentale importanza, soprattutto in un'azienda ospedaliera come quella lecchese, di cui l'ospedale Mandic fa parte, che ogni anno prende in carico oltre 300 pazienti affette da tumore al seno.

Si tratta, quindi, di «un team multidisciplinare che le aiuta a prendere decisioni mediche informate e consapevoli – spiega ancora Magni – un unico punto di riferimento per affrontare l’iter della malattia con serenità e per abbattere i molti ostacoli di tipo psicologico».

Decisiva è poi, anche «la presenza in Azienda Ospedaliera di un chirurgo plastico – continua la specialista – in grado di effettuare tutte le tipologie di ricostruzione mammaria. Ciò  ci consente di offrire alla donna non solo un intervento ricostruttivo contemporaneamente alla demolizione, ma soprattutto un intervento personalizzato».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Verso il nuovo Dpcm del governo Draghi: ecco cosa cambierà

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento