Parcheggio selvaggio alla Canottieri: strada bloccata per un giovane in carrozzina

L'eccessivo numero di autovetture posteggiate di fronte alla casetta dell'acqua ha reso impossibile il passaggio di un ragazzo disabile

L'inciviltà non si vede solamente dalla raccolta differenziata fatta male (o non fatta proprio), dalle cartacce buttate a terra o dai muri imbrattati, ma anche dal rispetto del benessere altrui. Di conseguenza, sono abbassabili al rango d'incivili anche gli automobilisti che, nella mattinata di venerdì 17 maggio, hanno reso impossibile il passaggio di Mattia, giovane ragazzo disabile che, con i compagni e i responsabili di Artimedia, stava provando a raggiungere il Lungo Lario Isonzo percorrendo via Francesco Nullo.

Gli è stato impossibile, però, proseguire oltre la casetta dell'acqua installata nel parcheggio della Canottieri, poichè ben due autovetture sono state parcheggiate in maniera supplementare rispetto agli stalli disegnati sul fondo in porfido e hanno reso fisicamente impossibile il passaggio della sua carrozzina. Contattato l'ufficio della polizia locale e atteso un buon numero di minuti, i responsabili hanno condotto il gruppo di giovani attraverso un percorso alternativo, salvo ritrovare la medesima situazione una volta rientrati verso Artimedia; a variare è stata solo una delle macchine parcheggiate: al BMW del primo giro si è sostituita la Fiat Punto del second, ma il disagio è rimasto immutato.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Monticello: trovati i due giovani che si sono schiantati sulla rotonda a 160 km/h

  • Monticello: emergono le foto dell'Alfa incidentata. Sul web scatta l'ironia

  • Il manifesto per gli auguri di matrimonio che ha incuriosito tanti calolziesi

  • La calolziese Silvia protagonista di una delle più importanti fiere d'arte contemporanea d'Italia

  • Tragedia a Casatenovo: muore al lavoro nell'azienda agricola

  • Perde il controllo del trattore e precipita nella scarpata

Torna su
LeccoToday è in caricamento