Cronaca Via Roma

Rifiuti abbandonati nel parcheggio, la rabbia del sindaco: «Gentaglia senza famiglia»

Pescate, De Capitani annuncia nuovi controlli notturni: «Le testimonianze parlano di ragazzi ubriachi. Da settimana prossima tornerò a presidiare il territorio nei turni non coperti dai vigili»

I rifiuti abbandonati a Pescate

Rifiuti abbandonati in un parcheggio e nelle aree verdi del paese, il sindaco di Pescate va su tutte le furie. È proprio un Dante De Capitani imbestialito quello che lunedì mattina ha contattato la stampa per mettere in luce quanto accaduto nella notte fra domenica e lunedì nel comune da lui amministrato.

Sanzioni e denunce, a Pescate tolleranza zero contro chi non tiene i cani al guinzaglio

In azione i soliti ignoti, da lui definiti «poveretti, gentaglia cresciuta senza educazione e senza famiglia. L'unica loro fortuna - prosegue il sindaco - è avere compiuto il gesto alle 4 e mezza del mattino di domenica e in una zona a parcheggio senza telecamere, altrimenti non l'avrebbero passata liscia. Sicuramente gente da fuori che si trovava a Pescate per caso, perché lo sanno tutti che gettare una cartaccia qui è come mettere un braccio nella gabbia di un leone».

«Penso anche ad azioni contro un noto fast food»

Il primo cittadino ne ha anche per un esercizio commerciale della zona. «Dico anche che sono stufo di trovare come resti delle loro libagioni e scorribande i contenitori di un noto fast food del territorio e sto valutando azioni anche nei suoi confronti - prosegue De Capitani - I cittadini della zona che ho già sentito parlano di un gruppo di ragazzotti ubriachi, e proprio grazie a loro informo già che dalla prossima settimana tornerò io a presidiare il territorio nei turni non coperti dalla Polizia locale, e questa gentaglia avrà il piacere di conoscermi. Neanche il presidente della Repubblica - conclude - può impedirmi di controllare il mio territorio quando voglio e come credo».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti abbandonati nel parcheggio, la rabbia del sindaco: «Gentaglia senza famiglia»

LeccoToday è in caricamento