rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022
Cronaca

Aiuta il capotreno, agente in borghese aggredito dal "branco"

Ennesimo episodio di violenza sui treni, domenica pomeriggio sulla linea Milano-Lecco. Un gruppo di giovani stranieri colpisce poliziotto 41enne con calci e pugni

Ennesimo caso di violenza sui treni. Nel primo pomeriggio di domenica un agente di polizia fuori servizio è stato aggredito da un gruppo di giovani stranieri.

L'episodio si è verificato su un convoglio in viaggio tra Milano Porta Garibaldi e Lecco, all'altezza di Monza. L'agente, appartenente alla Squadra mobile della Questura di Lecco, ha risposto a una richiesta di aiuto del capotreno, in difficoltà con un ragazzo sprovvisto di biglietto che è stato subito spalleggiato da alcuni connazionali. Dopo alcuni momenti di tensione il "branco" si è scagliato contro il poliziotto, colpendolo con calci e pugni, per poi fuggire alla fermata di Carnate.

Furto sul Besanino: rubato computer

Immediato è scattato l'allarme e la mobilitazione delle forze dell'ordine, con i Carabinieri di Vimercate e successivamente gli agenti della Polfer in grado di riconoscere e fermare nelle vicinanze della stazione di Calolziocorte due degli aggressori, traendoli in arresto. L'agente, 41 anni, è stato soccorso e medicato dai volontari del Lecco Soccorso, che lo hanno trasferito all'ospedale Manzoni intorno alle 15.30 con un codice giallo per via delle contusioni riportate. Sotto choc il capotreno del convoglio di Trenord.

Indagini sono in corso per cercare di risalire agli altri componenti del gruppo protagonisti della vile aggressione.

La notizia su Monza Today

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aiuta il capotreno, agente in borghese aggredito dal "branco"

LeccoToday è in caricamento