Cronaca

Morte Pischedda, si stringe il cerchio: fermati due stranieri

Indagini in corso su due persone dell'Est Europa

Francesco Pischedda, il poliziotto morto nella notte tra giovedì e venerdì a Colico

Si stringe il cerchio delle indagini sulla morte di Francesco Pischedda, 28enne poliziotto deceduto nella notte tra giovedì e venerdì a Colico. Come riportato dall'Ansa, due moldavi sono stati sottoposti in queste ore a una serie di accertamenti per stabilire se siano i complici del fuggitivo rimasto gravemente ferito precipitando da un cavalcavia della Superstrada 36.

Secondo quanto appreso, gli agenti stanno effettuando una comparazione delle impronte digitali che nel frattempo sono state rilevate a bordo del Fiat Fiorino rubato a Gorgonzola (MI), intercettato nel Lecchese e poi inseguito dalla Polizia stradale di Bellano fino al tragico epilogo. L'inchiesta sull'accaduto è condotta dalla Procura della Repubblica di Lecco.

Florea Veaceslav, 25enne di nazionalità moldava, è nel frattempo ricoverato in rianimazione all'ospedale di Lecco con fratture alle gambe e altri traumi. Sempre secondo l'agenzia di stampa, non ha precedenti penali ed è in Italia da una decina di giorni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morte Pischedda, si stringe il cerchio: fermati due stranieri

LeccoToday è in caricamento