Censimento rom, ok di Fontana: «Rappresenta la volontà dei cittadini»

Il Governatore della Lombardia: «Come esistono gli uffici anagrafe che individuano tutti i cittadini residenti nel nostro Paese, analogamente si farà con chi risiede nei campi»

Il presidente della Lombardia Attilio Fontana conferma che la giunta regionale darà seguito alla decisione del Consiglio regionale, espressa con una mozione, di censire rom, sinti e camminanti e i campi regolari presenti sul territorio lombardo, impegnando la Regione anche ad attivarsi per la chiusura degli insediamenti irregolari.

Lombardia, via al censimento dei campi rom

«Ci mancherebbe, il Consiglio regionale è l'organo che rappresenta la volontà di tutti i cittadini. Quindi la giunta non può che adeguarsi alle decisioni del Consiglio» ha risposto Fontana a margine dell'iniziativa Cantieri aperti sullo sviluppo dell'ex area Expo a Cascina Triulza. Sulle modalità con cui sarà eseguito il censimento, Fontana ha risposto:

«La volontà della Regione è di coinvolgere i prefetti per definire come operare. Come esistono gli uffici anagrafe che individuano tutti i cittadini residenti nel nostro Paese, analogamente si farà con chi risiede nei campi. Non credo che si debba andare con l'esercito, sarebbe anomalo» ha aggiunto il governatore leghista.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Black Ink": riciclaggio e bancarotta, truffa da trentacinque milioni. In dodici finiscono nei guai

  • Scomparso 32enne: ricerche in corso sul Monte Moregallo

  • Regione Lombardia riconosce cinque nuove attività storiche in provincia di Lecco

  • Schianto in via Mazzini a Calolzio, motociclista soccorso d'urgenza

  • Incidenti sulla SS36 nella serata di domenica: coinvolte quattro persone

  • Valle San Martino, sindaco insultato e picchiato da un passante

Torna su
LeccoToday è in caricamento