Cronaca

Scomparsa di Antonietta, il ringraziamento a chi ha aiutato nelle ricerche

«Un giorno una sconosciuta del web pubblica un paio di post per chiedere aiuto e tempo zero si forma una catena di solidarietà probabilmente mai vista. Grazie»

Il dolore della famiglia di Antonietta Turri, scomparsa da Varedo e ritrovata morta in un bosco del modenese, lascia spazio - nel messaggio che la figlia Laura ha voluto condividere con il gruppo Facebook dedicato alle ricerche di Bruna - alla gratitudine per chi, in questi giorni, si è mobilitato nella speranza, purtroppo vana, di riportare a casa la donna; nella tragedia, una grande prova di umanità.

Il messaggio.

Grazie.

Una sola parola per esprimervi quello che proviamo.

Un giorno una sconosciuta del web pubblica un paio di post per chiedere aiuto e tempo zero si forma una catena di solidarietà probabilmente mai vista in FB.

Ognuno di voi ha condiviso 10 giorni di angoscia e speranza allo stesso tempo. Speranza che purtroppo si è spenta. Spenta come la mia cara mamma che ci ha lasciati in silenzio, sola e nel buio.

Sono lacerata dal dolore ma sono lieta di aver conosciuto persone come tutte voi che vi siete presi a cuore la nostra storia come se foste parte della famiglia.

Non ho molte parole da dire, nessuno della nostra famiglia ne ha, per il momento abbiamo solo lacrime che prima o poi lasceranno spazio alla rassegnazione.

Se mamma avesse visto quello che si è fatto per lei vi avrebbe ringraziati e abbracciati a uno a uno.

Lo sta comunque facendo da lassù, perchè ci avete aiutato a superare questi giorni terribili, dandovi anche tanto disturbo per noi. (...)

Un'ultima cosa.

Ciao mamma Bruna, sei stata una donna straordinaria ed una mamma eccezionale, ti voglio bene. Grazie.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scomparsa di Antonietta, il ringraziamento a chi ha aiutato nelle ricerche

LeccoToday è in caricamento