menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il vigile "coltivatore" condannato a 10 mesi di reclusione

Il fermo dei carabinieri nel settembre 2016, quando scoprirono la piantagione in Valvarrone

In manette nel settembre 2016, quando i carabinieri scoprirono una piantagione di marijuana in Valvarrone, località Subiale di Introzzo, Gianbattista Ganzinelli, vigile della Locale di Lecco, è stato condannato in primo grado a 10 mesi e 20 giorni di reclusione, pena sospesa, e al pagamento 2.800 euro di multa per il reato di coltivazione illecita; mentre, è "caduta" l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti, perché il reato non sussiste.

Il Comune di Lecco, a seguito del fermo, aveva sospeso il Ganzinelli dal servizio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Attualità

Lecco e la Lombardia da oggi tornano in zona arancione: in vigore nuovi divieti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento