menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'arrestato (foto MilanoToday)

L'arrestato (foto MilanoToday)

Violenza sessuale sul treno, il responsabile rintracciato a Merate

Lo scorso 12 dicembre l'uomo aveva palpeggiato una giovane sul treno Milano-Bergamo, minacciandola con un coltello da cucina

Era stato rintracciato a Merate l'uomo che aveva palpeggiato nelle parti intime e costretto una giovane di 23 anni a baciarlo, minacciandola con un coltello, prima di farsi consegnare l'iPhone 6, sempre tenendole la lama puntata alla gola.

Il fatto è accaduto il 12 dicembre 2014, a bordo del treno Milano-Bergamo: vittima della violenza una giovane bergamasca che stava rientrando dal lavoro, e ha avuto la sfortuna di sedersi in una carrozza vuota. L'uomo le si era subito seduto accanto e aveva bloccato il tentativo di alzarsi della giovane, tirando fuori dalla giacca un coltello da cucina.

La 23enne, scesa dal treno alla stazione di Carnate (Mb) aveva subito sporto denuncia e, come riporta Bergamones, non aveva fatto bloccare lo smartphone, seguendo il consiglio delle forze dell'ordine.

Proprio il telefonino si è rivelato l'elemento chiave per identificare il violentatore: l'uomo, un 32enne senegalese irregolarmente in Italia, ha chiamato un venditore ambulante marocchino, nel tentativo di rivendere il cellulare. Questo ha permesso agli investigatori di risalire all'identità del senegalese e di intercettarlo a Merate, ospite di un parente. 

L'arresto, però, avviene a Bergamo, mercoledì 21 gennaio: l'uomo è stato catturato all'uscita della mensa Caritas della stazione cittadina e perquisito. Addosso aveva un altro grosso coltello da cucina e dello spray urticante.

Altri coltelli sono stati trovati a Merate, nel momento in cui è stata perquisita l'abitazione del parente. Il 32enne è stato arrestato, e adesso gli inquirenti stanno indagando per capire se l'uomo, che ha già scontato 3 anni e mezzo per una violenza sessuale commessa su un treno a Como, sia responsabile di altri episodi simili avvenuti sui treni regionali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento