Venerdì, 23 Luglio 2021
Economia

Da Icma un aiuto alle giovani startupper e un dono alle donne operate di tumore al seno

L'azienda mandellese specializzata nella nobilitazione di carta per packaging, da sempre caratterizzata da una forte impronta femminile, ha festeggiato così la ricorrenza dell'8 marzo

Il Ceo di Icma Elena Maria Carla Torri

Un aiuto alla crescita di giovani startupper e la collaborazione a un'iniziativa in favore delle donne operate per tumore al seno. Ha festeggiato così l'8 marzo Icma Sartorial Paper, azienda mandellese specializzata nella nobilitazione di carta per packaging che porta con sé l'impronta di una storia tutta al femminile.

La Festa della donna quest'anno per Icma ha avuto per simbolo due iniziative diverse ma significative. La prima è l'adesione della Ceo di Icma, Elena Maria Carla Torri, all'associazione "La carica delle 101", un'iniziativa no-profit, ideata da Giovannella Condò, che vuole accompagnare e sostenere nel suo percorso di crescita una nuova generazione di imprenditori e imprenditrici in un presente caratterizzato dalla trasformazione digitale e dall'internazionalizzazione tramite attività di mentoring con manager e professioniste dell'imprenditoria italiana (per informazioni).

Icma sostiene anche "Una farfalla nel cuore", iniziativa dell'associazione Consorzio Lariano, con la collaborazione del gruppo femminile "Cucito creativo", che dona al reparto di Breast Unit (che si occupa della cura del carcinoma mammario) dell'ospedale di Manzoni di Lecco morbidi cuscini di stoffa per dare sollievo alle pazienti operate al seno e borse a tracolla in fibra naturali da utilizzare come porta-drenaggio. L'azienda dona in particolare le shopper di carta che contengono i due regali. Per informazioni, la pagina da consultare è su Facebook "M&E una farfalla nel cuore".

"Mela d'oro" 2020, il riconoscimento va alla Icma di Mandello

La Festa della donna è anche l'occasione per l'azienda per ricordare come le diverse generazioni di donne che si sono susseguite alla guida di Icma hanno sempre inteso l'attività imprenditoriale come strumento legato allo sviluppo della collettività. Questo impegno è stato formalizzato nel maggio 2020 con l'ottenimento della certificazione B Corp®, risultato di un rigoroso processo di valutazione delle iniziative messe in atto volontariamente in difesa dell'ambiente, per il benessere dei lavoratori, per il ruolo nella comunità, per una governance etica, responsabile e trasparente.

E non solo: Icma ha ottenuto nell'ottobre 2020 la "Mela d'Oro" della Fondazione Bellisario, il premio dedicato alle aziende che si sono distinte per aver portato avanti politiche e strategie di sviluppo e promozione delle carriere femminili e azioni innovative ed efficaci di welfare aziendale (in allegato la foto della consegna alla CEO Elena Torri).

«Valorizzare qualità di ogni persona»

«La parità di genere in azienda si ottiene a partire dalla valorizzazione delle competenze e delle qualità che ogni nuova persona scelta per lavorare in Icma può portare - spiega Torri - Le nostre proposte di welfare (dai premi di risultato ai permessi per l'assistenza a famigliari fino alla flessibilità di orario) sono rivolte a tutti i dipendenti senza distinzioni, solo così si va oltre il concetto di inclusività e la promozione delle carriere femminili è una naturale conseguenza di un'organizzazione che punta al benessere di tutti i propri dipendenti. Riguardo alla mia adesione alla "Carica delle 101", trovo interessante sia l’importanza data alla crescita professionale delle nuove generazioni, sia il fatto che l'attività di mentoring sia rivolta a giovani di ambo i sessi. Il futuro della nostra economia ha bisogno di alleanze e condivisione tra generazioni e generi. E questo è il miglior augurio che possiamo consegnare alla Festa della donna 2021».
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Icma un aiuto alle giovani startupper e un dono alle donne operate di tumore al seno

LeccoToday è in caricamento