«Parcheggio dell'ospedale, così troppi disagi per i dipendenti»

Le organizzazioni sindacali evidenziano la situazione dopo la nuova organizzazione: «Code, personale in ritardo, multe: chiediamo un incontro con le istituzioni aziendali e comunali»

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccoToday

Con la presente le Segreterie Territoriali portano all'attenzione la cittadinanza di Lecco che, dall'inizio della nuova organizzazione del parcheggio di via dell'Eremo, la stessa sta cagionando notevoli disagi in questi giorni ai dipendenti dell'Asst di Lecco che per necessità si devono recare al lavoro in auto. Dal primo di ottobre infatti è stato applicato dall'azienda il nuovo regolamento sul parcheggio, per i lavoratori lecchesi per i piani -2 e -4.

Questo regolamento, precisiamo non condiviso con le organizzazioni sindacali, è il frutto di un testo unilaterale aziendale, in quanto non ha recepito nessuna delle indicazioni inviate dalle OO.SS. alla Direzione generale. La gestione dello stesso è pressoché lasciata completamente al personale della sala regia, i quali "orfani" di un responsabile con il quale interfacciarsi nell'avere indicazioni sul da farsi, cercano di affrontare la situazione senza alcun tipo di programmazione. Il regolamento, di cui sopra, determina la chiusura automatica dell'accesso una volta raggiunto il numero massimo (quale?), che dovrebbe prevedere comunque una riserva di posti per il personale dei turni pomeridiani/serali e la riapertura dell'ingresso per consentirne il corretto accesso.

Asst: nuovo parcheggio dedicato in Via Nassiriya

Non sono chiare però alcune indicazioni, come se esista un contatore elettronico e non "umano" degli accessi, l'orario di riapertura, e se ci siano i posti riservati al personale in Pronta disponibilità dei Blocchi operatori, oppure i posti per i disabili e i cosiddetti "posti rosa" per le dipendenti in stato di gravidanza.

Inoltre, abbiamo notizie di code enormi davanti alla sbarra dell'ingresso, che causano disservizi dovuti al ritardo con cui i dipendenti si sono presentati al lavoro; altri si sono visti rimuovere l'auto, molti hanno parcheggiato nelle zone limitrofe con disco orario, tutto questo con notevole disagio e ulteriore aggravamento di una situazione già normalmente congestionata dall'elevato numero di auto e dal traffico intenso.

Con il presente le scriventi Segreterie Territoriali chiedono un incontro urgente con le istituzioni sia aziendali sia comunali, al fine di risolvere una volta per tutte la criticità dei parcheggi di via dell’Eremo.

Catello Tramparulo, Fp Cgil
Valeria Macis, Cisl Fp
Massimo Coppia, Uil Fpl del Lario

Torna su
LeccoToday è in caricamento