Approvati i finanziamenti alla scuola dell'ospedale, Boscagli: "Assoluto entusiasmo per il lavoro fatto"

Soddisfazione dal Consigliere comunale per l'approvazione dell'emendamento al Bilancio che permette lo sblocco dei fondi

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccoToday

Non posso non esprimere il mio assoluto entusiasmo per il lavoro fatto, e stasera formalmente approvato, per il futuro della scuola dell'Ospedale di Lecco. 

Grazie ad un emendamento presentato al Bilancio, nato da una visita fatta in pediatria un mese fa, ho chiesto di metter mano all'inadeguatezza della struttura che riguarda centinaia di ragazzi e bambini. Giovani da 0 a 18 anni che si trovano per brevi o lunghe degenze a studiare nell'aula vicino alle proprie stanze. 

La scuola, pur curatissima con 2 insegnanti statali e interessanti laboratori teatrali, è una stanza senza strumenti informatici se non il pc aziendale, un'aula piccola ma che dovrebbe ospitare 15/20 o 30 persone se fossero ricoverati. Solo che non avendo formalmente iscritti, con frequenza inferiore a 30 giorni, la Scuola (regolare scuola del Comune di Lecco,Istituto Lecco 3) non riesce a rientrare nei calcoli per i finanziamenti.

Grazie a 3 giorni di lavoro con la collaborazione dell'assessore Bonacina è stato modificato il calcolo degli studenti portando la sezione ad accedere ai finanziamenti necessari e non più un ramo secco. Così si potranno acquistare arredi, strumenti informatici e tutto quanto potrà servire a questa particolare scolaresca. 

Potevo portare avanti un emendamento urlando e speculando contro la giunta ma abbiamo ottenuto tutto con il lavoro e cercando la condivisione di tutta l'aula e l'interesse dell'Assessore. Forse per la situazione difficile e dolorosa di molte famiglie e ragazzi stasera abbiamo fatto qualcosa di buono. Decisamente contento.

Filippo Boscagli, Nuovo centrodestra

Torna su
LeccoToday è in caricamento