Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Elezioni Lecco 2020, Ciresa promette battaglia: «Faremo opposizione dura in Consiglio»

Il candidato del centrodestra è stato sconfitto per solo 31 preferenze al ballottaggio: «Ma la città è spaccata». Verso l'ipotesi del riconteggio

 

L'altra faccia dei 31 voti di differenza è nella sconfitta di Peppino Ciresa. Il candidato della coalizione di centrodestra ha visto sfumare quanto di buono costruito fino al primo turno della campagna elettorale, ma non ha intenzione di mollare: «La città è letteralmente spaccata in due, perchè ci siamo avvicinati tantissimo alla quota necessaria per vincere - ha detto Ciresa in via Roma, 85 -. Faremo opposizione forte e decisa, perchè governare in questo modo non è possibile. La campagna è stata dura e ha provocato sofferenza alla mia famiglia, nel mio quartiere sono state dette tante cose infamanti sul mio conto. Io, però, rifarei tutto ciò che ho fatto».

Il risultato precedente è stato cancellato con un colpo di spugna: «E' l'effetto del solito inciucio all'italiana, va capito se la legge attualmente in vigore è funzionale o meno. E' giusto mettere insieme delle persone che si sono sputate veleno addosso per tutta la campagna elettorale? Noi avevamo detto una determinata cosa e l'abbiamo rispettata, loro non possono affermare altrettanto».

Oltre a Ciresa hanno parlato anche Antonio Rossi, Fabio Mastroberardino, Beppe Mambretti ed Emanuele Mauri, rappresentanti delle liste Fattore Ideale, Fratelli d'Italia, Lecco Merità di Più - Forza Italia e Lega Salvini Lombardia.

Potrebbe Interessarti

Torna su
LeccoToday è in caricamento