rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Politica

“Al Bione partono i lavori: si rischia il caos, non facciamoci trovare impreparati”

La zona periferica di Lecco sarà interessata dall'avvio di varie opere infrastrutturali. Il parere del consigliere ed ex assessore

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccoToday

La zona del Bione presto potrebbe diventare una polveriera viabilistica e non vedo, oggi, la giusta programmazione e un coordinamento tra i diversi attori istituzionali (Anas, Comune di Lecco, comuni limitrofi, Provincia, elisoccorso, Silea/Econord, Vigili del fuoco, etc..) che possano concertare e condividere un percorso che limiti il più possibile gli inevitabili disagi. Il nuovo ponte che da Pescate entrerà in Lecco, la ripresa dei lavori per la Lecco/Bergamo, I lavori che dovranno essere prodotti al centro sportivo del Bione, quelli sulla foce del torrente, la nuova ciclopedonale, la nuova caserma dei pompieri, etc...; tutti elementi che ci consentono di dire, ora per allora, che il rischio vero è che quella zona del Bione diventi un inferno, un autentico girone dantesco dal quale sarà difficile districarsi a meno che si programmino saggiamente i diversi tempi di attuazione delle opere e si ricorra, anche in fase temporanea, a un intelligente decentramento sul territorio adiacente alla città di servizi e funzioni (elisoccorso e piattaforma ecologica in primis).

Poche settimane fa è stata votata una mozione all'unanimità in consiglio comunale, voluta da Appello per Lecco, sul decentramento dei servizi e sulla collaborazione istituzionale tra Comuni. Ci aspettiamo che il sindaco individui un soggetto della giunta e/o del consiglio comunale, se non lo vuole fare direttamente lui, che abbia la delega per discutere con i sindaci del territorio sul decentramento dei servizi per non farci trovare impreparati una volta che i lavori partiranno, investendo una zona strategica e vitale per gli accessi viabilistici della città. Prevenire è meglio che curare: dobbiamo muoverci subito e trovare punti di caduta con gli amministratori del territorio per far sì che il Bione, interessato ai lavori, non diventi un inferno per noi e per loro.

Corrado Valsecchi
Capogruppo appello per Lecco

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Al Bione partono i lavori: si rischia il caos, non facciamoci trovare impreparati”

LeccoToday è in caricamento