Cristina Bonacina pronta alla scalata: la lecchese ai blocchi di partenza della Towerrun di Thyssenkrupp

La tower runner sfiderà i 1000 partecipanti attesi da 15 nazioni differenti per scalare 1390 gradini e 232 metri di altezza. I vigili del fuoco e gli ufficiali di polizia tra i partecipanti

Cristina Bonacina in gara

Cristina Bonacina, tower runner lecchese sarà tra i protagonisti, domenica 15 settembre, della seconda edizione della TOWERRUN, la sfida di vertical run all’interno della Torre di Collaudo per ascensori più alta del mondo costruita da thyssenkrupp Elevator a Rottweil, entrata ufficialmente nel circuito del campionato tedesco di Tower Running.

Bonacina, un altro podio: terza sul grattacielo "Tour First" di Parigi

Sono circa 1.000 i runner, da 15 differenti nazioni – 300 in più della scorsa edizione – che si contenderanno il podio, evitando così per una volta l’uso degli ascensori: una sfida di 1.390 gradini e 232 metri di altezza. Nella gara maschile, il vincitore dell'edizione 2018 Christian Riedl da Erlangen, sfiderà il suo grande rivale George Heiman da Colonia e il francese Mickael Pourcelot.  La nostra atleta se la vedrà con l'inglese Sonja Shakespeare e la russa Anzhela Fibik. 

La calolziese Cristina Bonacina terza nella corsa sul grattacielo di Taipei

«Sono molto contenta di partecipare a questa manifestazione, sono sempre emozionata come se fosse la prima volta anche se sarà la mia 145esima gara sui grattacieli - dichiara Cristina Bonacina -. Spero ovviamente in un buon risultato e cercherò di dare il meglio per ottenerlo».

Accanto ai professionisti, numerosi runner amatoriali che vedono nella vertical run un’ottima occasione per mantenersi in forma e smaltire circa centinaia di calorie.

Tra le principali attrazioni, la sfida tra alcuni rappresentanti del corpo dei Vigili del Fuoco che, gareggiando in squadre di due, dovranno scalare la Torre totalmente equipaggiati e con i respiratori posizionati sul volto. Oltre ai pompieri, quest’anno, correranno alcuni ufficiali di polizia che si sfideranno all’interno di una propria categoria.

Anche thyssenkrupp prenderà parte all’iniziativa con un team di 50 rappresentanti dell’Azienda tra cui alcuni tecnici manutentori provenienti dalla Spagna e dall’Italia. Massimiliano Avila, tecnico manutentore dall’Italia, dichiara: «La tecnologia è la mia passione e amo mettermi alla prova. La TOWERRUN rappresenta una sfida per noi, proprio come la MULTI l’ascensore magnetico testato nella Torre di Rottweil costituisce una sfida per l'intero settore degli ascensori».

La Torre di Collaudo Rottweil è stata inaugurata nel 2017. Qui thyssenkrupp lavora sul primo e unico ascensore senza funi, capace di spostarsi sia verticalmente che orizzontalmente. Inoltre, l’Azienda sta testando alcuni ascensori ad alta velocità destinati ai grattacieli di tutto il mondo. Tecnologie di l'ultima generazione come quella degli ascensori TWIN con due cabine indipendenti in un solo vano, sono state testate e collaudate da thyssenkrupp, prima di essere installate nel grande progetto Hudson Yards a Manhattan. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Venezia. Imbarcazione si schianta: morto il recordman Buzzi, ferito Invernizzi

  • Tragedia di Venezia: Nicolini è la seconda vittima lecchese. Invernizzi sotto osservazione

  • Valmadrera: si cerca Cesare Piras, visto l'ultima volta in città

  • Addio al genio Fabio Buzzi: ha scritto la storia della motonautica

  • Calolzio: gratta e vince 100.000 euro nella tabaccheria del centro

  • Resta bloccata con l'auto al passaggio a livello, donna brianzola denunciata

Torna su
LeccoToday è in caricamento