ValtellinaToday

Family day, dalla provincia di Sondrio un pullman per Roma

Sabato 30 gennaio l'evento organizzato dal comitato nazionale "Difendiamo i nostri figli"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccoToday

Dopo il grande successo della manifestazione del 20 giugno scorso a Roma, il comitato nazionale Difendiamo i nostri figli ha indetto per sabato 30 gennaio una nuova iniziativa della società civile a sostegno della famiglia e in difesa del diritto dei bambini ad avere una mamma ed un papà. La nuova mobilitazione del "popolo della famiglia" si oppone all'attuale disegno di legge Cirinnà che prevede le unioni civili in forma simil-matrimoniale e meccanismi di adottabilità all'interno di coppie costituite da persone dello stesso sesso. Ciò apre di fatto ad una legittimità della maternità surrogata, meglio conosciuta come utero in affitto. Il professor Gandolfini, presidente del Comitato, ha annunciato che la manifestazione sarà dinamica: una marcia che si snoderà per le vie di Roma e prevede un numero di partecipanti di gran lunga superiore a quella precedente.

Per partecipare a questo grande evento è possibile prenotarsi quanto prima al numero 338 8069250 oppure scrivendo all'indirizzo email valtellinaperlafamiglia@gmail.com. Si partità in pullman dalla provincia di Sondrio nella serata di venerdì 19 alle ore 21 da Sondrio, alle 21.40 da Morbegno e alle 22 al Bar Ristop a Fuentes, con disponibilità a tappe intermedie anche lungo la direttrice del lago, in base alle iscrizioni. Viaggiando di notte si arriverà in tranquillità al luogo del raduno previsto nella mattinata di sabato per poi partecipare alla grande marcia per la famiglia lungo le vie di Roma fino alla storica piazza di San Giovanni dove si terranno gli interventi finali. La partenza per il rientro è prevista nel pomeriggio, subito terminata la manifestazione. Pranzo e cena al sacco. Ulteriori informazioni saranno disponibili sulla pagina Facebook "Valtellina per la famiglia".

L'evento sta raccogliendo un ampio sostegno da realtà della società civile e religiosa. Il cardinale Bagnasco, presidente della Cei, l'ha definita "una manifestazione condivisibile, il cui obiettivo è decisamente buono perchè la famiglia è il fondamento di tutta la società e non può essere uguagliata da nessun'altra istituzione o situazione".

La partecipazione locale è promossa dal "Circolo La Croce - Sondrio" e da un gruppo spontaneo di persone già partecipanti al raduno dello scorso anno.

I più letti
Torna su
LeccoToday è in caricamento