menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Donne vittime di violenza accolte negli alberghi Covid del territorio

Iniziativa di Ats Brianza per ospitare temporaneamente le donne che si trovano in condizione di doversi allontanare da casa e in attesa del tampone. Nei prossimi due giorni altri due "Covid-Hotel" oltre l'Eremo del Barro

Un aiuto concreto alle donne vittima di violenza nel periodo più complicato, quello dell'emergenza sanitaria dovuta al Covid-19.

A partire da oggi, 25 novembre, Giornata Mondiale contro la Violenza sulle donne, e fino a cessazione dell'emergenza sanitaria in corso, Ats Brianza metterà a disposizione gli alberghi Covid del territorio per le donne vittime di violenza, sole o con minori, che si trovano in condizione di doversi allontanare da casa e sono in attesa di tampone, prima di poter accedere alle Case rifugio e avviare il loro percorso di uscita dalla violenza, sempre con il supporto delle operatrici dei Centri Antiviolenza che insistono sul territorio di Ats della Brianza.

Controlli anticovid nel Lecchese: due esercizi lecchesi vengono chiusi, nove i cittadini sanzionati

L'inserimento, spiegano da Ats, dovrà essere veicolato dai Centri Antiviolenza del territorio, che fanno riferimento alle Reti Antiviolenza della provincia di Lecco e Monza Brianza, contattando alberghi.covid@ats-brianza.it.

I "Covid hotel" sono strutture predisposte per accogliere pazienti positivi, o in quarantena, che non necessitano di cure ospedaliere. Quali sono gli alberghi Covid attualmente operativi nel territorio? Il primo è stato aperto qualche settimane fa all'Eremo del Monte Barro, mentre nei prossimi giorni - informa Ats Brianza - ne verranno inaugurati altri due, la cui ubicazione non è ancora stata resa nota.

Panchine rosse in tanti comuni del Lecchese per dire no alla violenza contro le donne

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento