menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La borraccia ufficiale del Lecco Pride 2020

La borraccia ufficiale del Lecco Pride 2020

Il primo gadget firmato "Lecco Pride" è una borraccia per l'ambiente

Si tratta di un prodotto "a chilometro zero" prodotto con alluminio riciclato da un'azienda del territorio. Mauro Pirovano: «Diritti ed ecosostenibilità viaggiano in parallelo»

Il Lecco Pride 2020 è pronto per lanciare il suo primo gadget che delinea già alcune delle idee da sostenere con la manifestazione che si terrà a Lecco il 20 giugno 2020.

L'iniziativa è stata annunciata da Mauro Pirovano, coordinatore del Lecco Pride e presidente dell'associazione Renzo e Lucio: «Vogliamo un pride che promuova non solo il rispetto di ogni persona, ma anche dell'ambiente in cui viviamo, perché diritti e ecosostenibilità non possono più viaggiare su binari separati. Proprio per questo abbiamo scelto un gadget che possa dare un contributo positivo in tal senso: una borraccia di alluminio».

Il primo "Lecco Pride" diventa realtà: battesimo il 20 giugno 2020

L'organizzazione del Lecco Pride non si è limitata però solo all'idea ma ha pensato di curare in prima persona la realizzazione della borraccia. Franco Andrea Sicoli, curatore del progetto: «Abbiamo fortemente voluto e cercato un gadget a "chilometro 0" senza lunghi viaggi di trasporto da lontani paesi - e quindi emissioni di C02 - e prodotto con materiali riciclati. Le nostre borracce sono made in Italy, vengono prodotte da una azienda del territorio - la Redalluminio di Valmadrera - e sono realizzate con alluminio riciclato. Anche per la stampa del logo ci siamo rivolti ad un'azienda locale: il Grappolo cooperativa sociale di Oggiono».

Martedì la presentazione

Una borraccia ecosostenibile e solidale che verrà presentata martedì 17 alle 21 al Circolo Libero Pensiero in occasione della Tombolata di auguri natalizi dell'associazione Renzo e Lucio. 

Il gadget rappresenta uno degli strumenti utili per finanziare il Lecco Pride. Continua nel frattempo senza sosta l'adesione delle aziende locali in qualità di sponsor alla manifestazione e agli eventi ad essa associati.

Aderire al pride, sottolineano gli organizzatori, significa innanzitutto aderire e sostenere i valori che esso promuove: il rispetto e la tutela della persona e delle sue qualità a prescindere da sesso, razza, etnia, lingua, religione, orientamento sessuale e di genere. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il futuro dell'ex "Larius"? Guarda a Oriente: a Lecco apre Nima

Attualità

Lecco: lunedì 10 aprono le prenotazioni dei vaccini per la fascia 50-59 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento