Attualità Piazza Armando Diaz, 1

Ferrate lecchesi: convenzione firmata, a maggio l'inizio dei lavori

L'intervento terminerà in autunno. Gattinoni: «E ora mettiamo mano ai Piani d'Erna»

Uno splendido passaggio della "Gamma 1"

Partiranno a breve i lavori di riqualificazione che riguarderanno le ferrate di Lecco. In settimana, infatti, è stato approvato l'accordo che darà esecuzione ai progetti del Comune di Lecco. «Grazie alla collaborazione tra Comune, Regione, Fondazione Comunitaria, Gruppo Gamma e Gruppo Alpini Medale verranno recuperate le nostre tre ferrate storiche - spiega il sindaco Mauro Gattinoni -: Gamma1 (Pizzo d'Erna), Gamma 2 (monte Resegone) e Corna di Medale (monte San Martino). Sulla base di una specifica perizia, partiranno con il mese di maggio gli interventi di manutenzione, sostituzione dell'usurato, aumento del livello di sicurezza grazie all'installazione di linee di soccorso; seguiranno poi gli interventi di comunicazione, a partire dai cartelli segnaletici posizionati a Rancio». I lavori si concluderanno in autunno, a ottobre.

San Martino e Resegone: dal Pirellone i soldi per ammodernare le ferrate montane

fattore lecco piccola13 mauro gattinoni

«E ora i Piani d'Erna»

Dopo la progettazione «del Lungolago» e i primissimi interventi realizzati «alla Piccola», il Comune sta «avviando anche la "piattaforma 3"», quella dei Piani d'Erna: «La nostra montagna di casa, vicina e sempre più attrattiva. In estate proporremo i primi eventi-pilota in quota unendo sport, cultura e innovazione, mentre in autunno vi sarà la fase più strutturata di scambio di idee per ridisegnare questa piattaforma strategica insieme alle associazioni, ai residenti, agli operatori economici e ai fruitori della montagna. La città e la natura: Lecco sarà il luogo ideale per vivere, già la prossima estate, in sicurezza».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ferrate lecchesi: convenzione firmata, a maggio l'inizio dei lavori

LeccoToday è in caricamento